@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


Giornalisti RAI in sciopero il 4 giugno

Ieri sera, per caso, ho visto la parte finale del TG1 delle 20,00 (quello che, diretto da Clemente Mimun, dovrebbe essere asservito al Governo) con la giornalista Maria Luisa Busi che annunciava lo sciopero dell’ Usigrai per il 4 giugno e, con voce calda e suadente, ne esponeva le motivazioni.

Di seguito, con voce fredda e impersonale ed a velocità supersonica ha letto il comunicato di risposta aziendale.

Quali i motivi dello sciopero ?

A me ne sono rimassi impressi 3.

1) la sudditanza del servizio pubblico al Governo, ai partiti, alle correnti che porterebbe a favorire la concorrenza (leggi: Mediaset) e a provocare vuoti di potere (veggasi attuale crisi del vertice Rai);

2) la perdita dei campionati del mondo di calcio;

3) la spoliazione degli utili aziendali.


Sul punto 1) ha già scritto Freedomland ieri e non torno, se non per aggiungere che è uno strano favorire quello che porta gli ascolti Rai al primo posto, confinando la concorrenza nelle posizioni di rincalzo.

Sul punto 2 non è vero che si siano persi i mondiali, ma, da cittadino che paga le tasse non posso che compiacermi della scelta oculata che ha fatto spendere alla Rai molto meno in diritti, dandomi peraltro la possibilità di vedere :

tutte le partite della Nazionale Italiana;

tutte le semifinali e finali;

altre 18 partite il che significa vedere i preliminari di almeno 5 squadre importanti tipo, Brasile, Germania, Inghilterra, Argentina, Olanda.
.

Cosa si sarebbe perso?

Forse un Honduras-Arabia Saudita, magari in orario concomitante con quello di una partita maggiore ?

Sul punto 3 la risposta è semplice.

Se fino al 2003 noi cittadini con le nostre tasse abbiamo coperto i buchi dei passivi Rai, perché avremmo dovuto rinunciare ad incamerare – tramite l’azionista Tesoro – gli utili del 2004 ?

Allora la domanda che ci si può porre è: lo sciopero dei giornalisti Rai non sarà mica un'altra puntata della lotta delle lobby privilegiate, per mantenere i propri benefits contro la politica di un Governo che cerca di abbattere i costi e le rendite di posizione ?


M.F..

:: posted by il Castello @ 10:56


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger