@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


GRAZIE MAGGIE, GRAZIE TONY

Stamattina ascoltavo il Gr1 delle 8 e una breve intervista all’Ambasciatore Sergio Romano che, commentando il fallimento del vertice europeo, cantava nel coro e puntava il ditino accusatore contro la Gran Bretagna di Tony Blair che, a suo dire, aveva rifiutato ogni soluzione di compromesso che passava attraverso un aumento del contributo britannico e concludeva con l’affermazione che, sostanzialmente, l’europa poteva riprendere il suo cammino solo se ne fosse stata esclusa la Gran Bretagna,
Abbiamo un paio di osservazioni da fare.
Se è vero che Blair ha rifiutato di aumentare il contributo britannico, è anche vero che ciò è accaduto anche perché Chirac ha rifiutato di vedersi ridotti i sussidi per i suoi agricoltori che, come si legge oggi sulla stampa, spesso sono erogati per NON lavorare la terra o per NON far uscire i pescherecci dai porti.
Allora sorge spontanea una domanda: perché mai gli Inglesi dovrebbero sovvenzionare i francesi ?
Perché è Blair ad aver fatto fallire il vertice e non Chirac con i suoi NON a veder ridotti i sussidi all’agricoltura francese ?
Sì, perché anche il nostro Premier Berlusconi ha denunciato la stortura per cui gran parte dei contributi vengono erogati per la sussistenza di attività agricole, penalizzando l’innovazione, lo sviluppo, l’istruzione, la tecnologia.
E’ questa l’europa che ci propongono ?
Un’europa chiusa nei privilegi esistenti di una burocrazia autereferenziale sistematicamente bocciata dai Popoli e che punta a fare pagare i suoi costi a chi, invece, di suo innova e tecnologizza ?
Ma c’è anche un secondo aspetto che induce a respingere la diagnosi dell’Ambasciatore Romano.
Senza la Gran Bretagna, senza Margareth Thatcher e questo suo degnissimo successore Tony Blair, l’europa potrebbe chiamarsi “piccolo impero franco germanico” e tutte le nazioni sarebbero vassalle di Parigi e Berlino: è questo che vogliono gli europeisti nostrani ?
E allora dico, con forza, “Grazie Maggie, Grazie Tony” e anche “Grazie Silvio” per non essersi accodato all’asse franco-tedesco, nella speranza di dire a settembre anche un altro “grazie”: “Grazie, Angela !”.

M.F.
:: posted by il Castello @ 11:26


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger