@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


nasce destra italiana

Oggi a Strasburgo è prevista la presentazione di un nuovo movimento,Destra Italiana, fondato da Alessandra Mussolini, Franz Turchi, Adriana Poli Bortone e Marcello Veneziani.
Per la Mussolini e Turchi parlano i cognomi, per la Poli Bortone i voti (70% alle comunali e 100.000 alle europee) e per Marcello Veneziani l'indubbia caratura intellettuale.
Non sembra essere un movimento estemporaneo questo, non come lo fu Alternativa Sociale.
I presupposti per creare qualcosa di ben radicato nello scenario della politica italiana sembrano esserci tutti.
Avranno un'evidente vocazione meridionalista e si posizioneranno a destra di An.
Già,AN.
Sta vivendo un travaglio interiore non da poco, con il vicepremier Fini ormai completamente scollegato dal partito. Prima la divergenza sul referendum (ma non era nulla di grave), poi le più pesanti accuse sull'astensionismo (queste si gravi, perchè dirette a gran parte di an, a partire dai colonnelli La Russa e Alemanno) e ora la richiesta di Publio Fiori di fare chiarezza.
Tra An e il mezzogiorno c'è un'emoraggia di voti nella Cdl che la nuova formazione può intercettare bene, fungendo da catalizzatrice di quella Destra Sociale sempre nervosa in questa legislatura.
Il tutto va condito,poi, con la benedizione del presidente Berlusconi (che non credo lo faccia all'insaputa di Fini).
Facendo fantapolitica la situazione è questa: in un momento in cui la Margherita perde petali c'era l'esigenza di intercettare i voti in uscita dei non-prodiani moderati. Forza Italia ha scarso appeal (hanno usato toni troppo accesi contro Berlusconi per poi diventarne compagni di partito), l'Udc sembra recalcitrante, la Lega non va nemmeno considerata e allora la soluzione è stata quella che abbiamo visto.
Fini fa il riformista laico ("svolta alla fiuggi" per dirla con Capezzone), probabilmente sarà il nuovo candidato premier (se non nel 2006,alla successiva tornata) e acquista fascino politico al centro.
Quel consenso che perde a destra la Cdl lo riacquista grazie al nuovo partito.Se facciamo due conti in termini di voti ci accorgiamo anche che,ora, i due schieramenti potrebbero essere vicinissimi.
http://freedomland.ilcannocchiale.it/
:: posted by il Castello @ 17:44


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger