@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


Totò, Peppino e la finanza rossa

Sembra uno di quei film in bianco e nero, invece è attualità economica.
Dove Totò è il Governatore della Banca d'Italia Antonio Fazio, Peppino è il patron della Banca Popolare Italiana Giampiero Fiorani e la finanza rossa è quella galassia che sta, come una piovra, occupando le banche e i gangli delle istituzioni finanziarie.
"Ti bacerei in fronte" dice Peppino a Totò, quando questi gli comunica di aver firmato l'autorizzazione alla sua OPA su Antonveneta.
Peccato che in ascolto vi fossero le Fiamme Gialle e che la registrazione finisca sulla stampa.
Così l'ABN AMRO, banca olandese la cui OPA era stata un fallimento (adesioni inferiori al 3%) torna in gioco, in una riedizione dell'ingenuità con la quale i tre colonnelli di Fini furono ascoltati in un bar di Roma.
E ieri viene eletto Augusto Fantozzi a Presidente dell'Antonveneta, in un CdA tutto "orange".
E chi è Augusto Fantozzi se non l'ex ministro delle finanze di governi di sinistra ?
Ecco che se Totò, nella malintesa intenzione di difendere la "italianità" della BNL ha fornito un assist all'Unipol (banca della Lega delle Cooperative), toppando clamorosamente nel difendere l'italianità dell'Antonveneta, sembra consegnare un'altra banca alla sinistra (come se non ne avessero abbastanza) e per soprammercato affronta un'offensiva, pienamente giustificata, per le sue dimissioni.
Il dramma, in una vicenda che sarebbe una farsa, si manifesta proprio in questa fase, dove i candidati a sostituire Fazio, sono tutti, ma proprio tutti, sodali o contigui a quei poteri forti che hanno stretto un'alleanza di ferro con la sinistra di opposizione.
Così abbiamo Tommaso Padoa Schioppa, già Vicepresidente della BCE (ed è tutto un programma !) e delfino di Ciampi (altro biglietto da visita che la dice tutta !).
Abbiamo Mario Monti, per due mandati commissario europeo che, pur se nominato nel 1994 da Berlusconi, ha preso talmente male la sua mancata riconferma ad un terzo (terzo !!!) mandato, da unire la sua voce al coro dei catastrofisti.
Abbiamo Giuliano Amato (sì, proprio lui, il presidente del consiglio che ci espropriò nel 1992 del 6 per mille dei nostri risparmi !!!).
Abbiamo Presidente (Giovanni Bazoli) e Amministratore Delegato (Corrado Passera) di Banca Intesa, personaggi notoriamente legati a Prodi, pel tramite della vecchia sinistra di "base" della DC.
Insomma, abbiamo davanti un panorama che, pur avendo apprezzamento zero nei confronti di Fazio, siamo costretti a ritenere le "toppe" peggiori del "buco".
E siamo costretti a dire che se le alternative a Fazio fossero i nomi che abbiamo letto sulla stampa ed elencato, allora ....teniamoci Totò e magari fosse quello "vero" !
M.F.
:: posted by Massimo @ 10:56


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger