@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


Bandiere e Simboli

La battaglia per rimuovere il Crocefisso dagli edifici pubblici è un antico cavallo di battaglia dei laicisti, intendendo con tale termine la deriva estremista dalle posizioni cavouriane "Libera Chiesa in Libero Stato".

Una battaglia che vedeva in tale Simbolo, una ingerenza della Chiesa (Cattolica) nella vita civile e che, in quanto tale, andava rimosso.

Personalmente, pur tiepido, molto tiepido, nei confronti delle gerarchie ecclesiastiche e con ben poca Fede nei dogmi della Chiesa, non ho mai provato alcun fastidio alla presenza del Crocefisso a scuola, come in altre strutture.

Ma adesso il Crocefisso è assurto a Simbolo anche per quelli che, come me, non possono certo essere definiti Cattolici ... praticanti, perchè l'aggressione portata dai musulmani alla Croce e che si è manifestata sia con le volgari piazzate di qualche loro capintesta che non merita neppure di essere citato, sia con quei condizionamenti (e usiamo un eufemismo !) che hanno portato la Croce Rossa ad intraprendere la pusillanime strada della rinuncia al proprio simbolo storico , non è solo un attacco alla Chiesa Cattolica, ma a tutti noi Occidentali, laici, laicisti, credenti e religiosi, santi e peccatori, tutti ricompresi nella loro definizione di "Crociati" e "infedeli".

Un attacco portato a quello che, a differenza delle Bandiere che sono simbolo nazionale, è divenuto nel tempo il Simbolo della Civiltà le cui radici non possono che essere Romane, Giudee e Cristiane.

E' pertanto da condividere l'appello del Papa Benedetto XVI a mantenere i Crocefissi anche nei luoghi dedicati ai riti laici, perchè ci ricordano chi siamo.

E una gente che rinnega la propria storia, le proprie radici è gente senza passato che non può avere alcun futuro.

Mentre noi siamo convinti che la Civiltà abbia un futuro e lo avrà poggiando sulle solide, tradizionali radici Romane, Giudee e Cristiane.
:: posted by Massimo @ 17:15


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger