@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


La caporetto occidentale.

Apprendiamo con sconforto che l'occidente, resosi conto di essere in guerra contro qualcuno che lo vuole ditruggere, ha deciso di assecondarlo. Peggio, ha deciso di battere in ritirata.

Si è cominciato con le farse delle fatwe, diventate elemento fondamentale per condannare un islamico per terrorismo nel Regno Unito; si è proseguito con le Consulte Islamiche Permanenti in Italia.
Ora siamo al paradosso: la Croce Rossa decide di cambiare il suo simbolo.
Perchè è presto detto. Ce lo dice Massimo Barra, vice-presidente della Croce Rossa:

"Siamo arrivati alla conclusione che sia giusto creare un'emblema che non sia legato ad una corrente religiosa, ideologica e politica. In molte situazioni la Croce Rossa, che pure nasce come bandiera svizzera rovesciata, appare legata simbolicamente alla religione cristiana: si e' arrivati anche a dire 'compiere un attentato alla Croce Rossa', come disse il Mullah Omar che ne dava piena legittimita'. Per lui, infatti era un contrassegno di un avamposto dell'Occidente imperialista cristiano anziche' un movimento umanitario super partes."

Allora: fateci capire bene. La bandiera della Croce Rossa non è un simbolo religioso, bensì un omaggio alla Svizzera. Però il mullah Omar dice che quella croce rossa su sfondo bianco a lui dà fastidio perchè gli ricorda da lontano la croce simbolo della cristianità.
La Croce Rossa, di tutta risposta, decide di cambiare simbolo.

La bandiera di Milano va cambiata; gli incroci stradali vanno rimossi, metteremo le rotonde e non parliamo della bandiera Inglese. A Londra gli attentati li hanno fatti per quello.

Si vergognino. Ancora una volta, non paghi di averci imposto il rispetto per persone che continuano a denigrare la nostra società pur vivendoci all'interno (decine di imam), non contenti di aver importato un altissimo tasso di terroristi che qui si organizzano per distruggerci (e guai a far cadere qualche garanzia processuale per incriminarli), non soddisfatti di aver svenduto il nostro patrimonio giuridico al mercato del diritto internazionale ora ci vengono anche a dire che se un simbolo non sta bene al Mullah Omar va rimosso.

Una cosa al Mullah Omar e a quelli come lui piace di sicuro: la Guerra. Facciamogliela.

Freedomland
:: posted by Simone Bressan @ 11:23


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger