@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


I politici "TENGONO FAMIGLIA" di R.D.

Vorrei segnalare un concetto, sia pur nella sua banalità, rimane piuttosto importante, e rimane anche generalmente tralasciato: i politici non vogliono far morire di fame i loro figli.

Cosa centra? Centra che se non hanno abbastanza eletti si giocano rimborsi elettorali, ma non solo, anche uffici, intesi sia come stanze che come personale che ci lavora. Perdono cioè la possibilità di dare un lavoro, e quindi reddito, alla moltitudine di persone che per loro lavora e che altro non fa se non servire il partito.

Lasciamo ogni commento sulla faccia di coloro che scelgono una carriera così utile alla crescita dell’umanità (e che pure tendono a definirla “la più nobile della carriere, quella di servire lo stato”). Resta il fatto che sono tanti e che i leader debbono, per essere riconfermati, curare i loro interessi.

Questo influenza sommamente la lotta politica italiana, soprattutto, ma non solo, quella che si svolge all’interno dei due schieramenti: in pratica: nel mondo è piuttosto normale che ci siano die gnorri partiti che si contendano la vittoria elettorale. In Italia però ce ne sono di più. Perché? Perché unendoli si ridurrebbe il numero degli impiegati che servono a mantenerli? La risposta è: non solo per questo, ma anche per questo.

Questo principio è alla base dell’avversione per le coalizioni. E non è che siano cose teoriche, abbiamo avuto degli esempi piuttosto lampanti, ad esempio le scorse europee.

La storia è nota: margherita e ds uniti in una lista unica. L’effetto è stato lampante: su 10 eletti 8 erano dei ds, due della margherita. E questo in una situazione in cui entrambi avevano avuto, più o meno, gli stessi voti. Possibile? certo, perché i ds, più radicati, avevano più preferenze.

Piccola chiosa, sulle primarie:

vale lo stesso principio, è perfettamente ragionevole pensare che vinca quello con l’organizzazione migliore piuttosto che quello col maggior seguito. Questo per dire che bertinotti gioca per vincere, non per partecipare, e che ha pure buone possibilità di farcela. Non solo, che nel polo il favorito è Fini, non Belusconi.

Comunque, tornando al discorso precedente: le azioni dei centristi si spiegano tutte in questa direzione. Non è un problema di strappi o di correttezza. È il loro lavoro, mantengono in piedi i loro mezzi di sostentamento. Ovviamente non possiamo sapere quale sia il loro progetto preciso, di sicuro però il fine ultimo è quello di evitare un lungo inverno senza cariche. E questo specialmente negli enti locali.

Tutto questo non ha poca rilevanza, direi che è il motore immobile di tutta la politica dei centristi, per fare i nomi, Mastella, Rutelli, Follini, Casini. Alle estremità il discorso è un po’ diverso, perché il rischio di non entrare in nessuna coalizione può essere remoto ma è pur sempre reale sia per i d.s. che per a.n.. questo spiega la maggior fedeltà ai leader.

I politici spesso sono tali per lavoro. nessuno farebbe andare a quel paese l'entità che gli garantisce un reddito. Questo condiziona fortemente l'Italia.

Saluti

R.D.
:: posted by il Castello @ 15:49


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger