@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


Ritorno al futuro

Chi meglio di Giulio Tremonti ?

Con quelle parole chiudevamo il post di ieri.

Siamo lieti oggi di salutare il ritorno al dicastero di via XX settembre del miglior ministro dell’Economia che l’Italia abbia avuto dai tempi di Giulio Einaudi.

E gli striduli squittii della nomenklatura sinistra dimostrano quanto azzeccata sia la scelta di rimettere in sella il Divo Giulio.

Tremonti fu il primo che evidenziò le lacune dell’azione da governatore di Fazio, difeso a spada tratta da una opposizione di sinistra che fece quadrato attorno a colui che solo oggi ha scaricato senza tanti complimenti (e questo dovrebbe essere di monito a quanti pensano di sopravvivere mettendosi all’ombra dell’ulivo: lo potranno fare solo finchè saranno utili).

Tremonti è il Ministro che per tre anni ha condotto l’economia Italiana, tenendo fermo il timone in un mare internazionale in tempesta e dovendo affrontare crisi causate anche dall’insipienza di chi lo aveva preceduto: l’euro (una grandissima sòla come dimostra la crisi in cui si dibattono – in condizioni anche peggiori delle nostre – Francia e Germania), la crisi derivante dalle obbligazioni Argentine, Cirio, Parmalat e Giacomelli, le conseguenze dell’11 settembre.

Ciononostante mai sono state messe le avide mani dello stato nelle tasche dei cittadini, anzi furono attuati due moduli di riduzione delle tasse che premiarono i redditi più bassi.

Ma che quello di Tremonti sia un autentico ritorno al futuro, è dimostrato dal nome del suo sponsor: Gianfranco Fini.

Ed è un profumato vento di primavera che soffia nella Casa delle Libertà, con l’ accordo non solo sul nome del Ministro dell’Economia, ma anche sul proseguimento della procedura di modifica costituzionale e la devolution, della riforma elettorale e per una finanziaria che, auspichiamo, vedrà un Tremonti motivato a mettere la sua firma su ulteriori riduzioni delle imposizioni fiscali,nel rispetto di una filosofia che ha in lui il principale interprete e che vuole lo stato sempre più terzo rispetto alla libertà individuale e di mercato.

Non si può poi tacere sul fatto che l’Udc è stata costretta a mettere le sue carte sul tavolo chiedendo (e ottenendo) una procedura per la designazione del leader del Centro Destra.

Che siano primarie o assemblee degli eletti, sarà comunque una scelta più seria di quella che vede impegnati a sinistra 6 individui con il risultato già scritto e dove c’è qualcuno che ha dichiarato “spero di perdere per un voto”: pensate un po’ che imbroglio, a sinistra qualcuno si candida per un incarico sperando di perdere …

Il ritorno al futuro della CdL è di buon auspicio per l’esito delle elezioni del 2006, come sono di buon auspicio le facce preoccupate, torve e sempre più iettatorie della nomenklatura sinistra.


Ritorno al futuro, ritorno di Tremonti: la discontinuità che ci piace.
:: posted by Massimo @ 13:24


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger