@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


Scrivete alla Moratti!

Conoscete la storia della scuola islamica legata alla moschea di via Quaranta a Milano, sospettata e indagata per aver ospitato personaggi di spicco del terrorismo islamico? Si tratta - come ha scritto Magdi Allam su "Il Corriere della Sera" di ieri - di "una scuola elementare e media a tempo pieno, con 500 iscritti e che da oltre dieci anni opera nel più assoluto arbitrio, senza alcuna autorizzazione né da parte dell'Italia né da parte dell'Egitto a cui fanno riferimento i testi scolastici adottati. Testi conditi dal credo estremista di predicatori-docenti. Oggi, con l'apparente benestare dell'Assessore comunale all’Educazione di Milano, Bruno Simini (di Forza Italia), si sta tentando una soluzione radicale ancora peggiore, ovvero la legalizzazione della scuola islamica di via Quaranta trasformandola in una scuola parificata e quindi riconosciuta dallo Stato". Per Magdi Allam (non Calderoli...), "dovremmo cominciare a far applicare la legge. Un'istituzione fuorilegge si chiude e basta".
Invece per la consigliera dei Ds, tale Marilena Adamo (fonte: Corriere della Sera del 31/8/05, pag. 18), "se gli islamici sapranno stare nelle regole dello stato italiano è bene. Se non ci sanno stare, si vedrà". Si vedrà! Come si vedrà? E' come dire "se rispetti la legge è bene, altrimenti si vedrà". Assurdo!
Poichè tocca al Ministero dell'Istruzione autorizzare - cioè a legalizzare questa scuola-moschea illegale - o meno il programma di scuola paritaria islamica, vi invito a inviare una e-mail - contro l'eventuale autorizzazione - al Ministero dell'Istruzione. Io l'ho fatto! E tu?
:: posted by Mariniello @ 00:32


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger