@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


Ahi ahi, Tisbe !

Tisbe che critica starsandbars sulla grammatica è come un mafioso che vuole educare un bambino che ruba una caramella.
Ella ci comunica che lo scrivere è un'arte appannaggio di pochi eletti e ci invia questo intervento.
Analizziamo di conseguenza le sue parole da un punto di vista logico e da uno prettamente scolastico:

"Ok, non verrò più a disturbare e mi farò i fatti miei! è troppo facile discutere con gente che parte dagli stessi presupposti. Vi consiglio di abituarvi ad argomentare le vostre posizioni, perché è una cosa che non sapete fare per una sorta di assenza di tollerenza ideologica. Allenatevi, ma se fate scappare la gente che dissente dai vostri discorsi non potrete mai crescere. Io sono stata addestrata a difendere con i denti idee opposte. Uno sorta di gioco a scacchi contro se stessi."

In primis devo affermare che conosco bene starsandbars e che il suo italiano è, neanche a dirlo, correttissimo.
Se fosse vera l'ipotesi della scrittura come prerogativa elitaria dovrei altresì affermare con sicurezza che il pensare è invece riservato ad un sottinsieme ancora più ristretto, al quale Tisbe non appartiene per nulla.

Il secondo luogo leggendo il post si rileva che vi è un vizio logico già nella frase "è troppo facile discutere con gente che parte dagli stessi presupposti". E con chi vorrebbe discutere, Signora mia ? Con persone che discordano su tutto come i personaggi che compongono il mosaico dell'Unione ? Se questo blog è stato costituito e se conta su tanti iscritti e/o lettori è proprio perché i nostri "credo" partono da presupposti comuni. Logico quindi pensare che i fondatori di questo blog siano legati da una comune piattaforma politica.

Ed ora, udite, udite, correggiamo un pò degli errori "tisbei":

Errori blu (gravissimi):
1) è troppo facile... Dopo il punto esclamativo occorre la lettera maiuscola, così come dopo il punto interrogativo, il punto fermo e l'inizio di un nuovo periodo. La lettera minuscola si usa invece dopo i due punti, la virgola ed il punto e virgola.
Errore grave perché da prima elementare: che sia una regressione mentale ?

2) Vi consiglio di abituarvi è scorretto. In italiano corretto sarebbe meglio usare la forma "Consiglierei di abituarvi ad argomentare", meglio senza "Io" e con un solo "vi", a patto che la professoressa Tisbe non voglia rimarcare il "voi", caso in cui potrebbe scrivere "abituarvivivivivi". :-) Errore grave perché rilevato già alle scuole medie inferiori.

Errori rossi (veniali):
1) "...difendo con i denti idee opposte". La frase a senso può andar benino però essa manca drammaticamente del complemento di termine. Correttamente si dovrebbe scrivere "difendo con i denti idee opposte alle vostre". In seguito, però, bisognerebbe parlare con il suo dentista poiché se questa fosse la sua tecnica di difesa, cara Signora, La immagino alquanto sdentata.

In ultima analisi, il fatto di "crescere" non significa darvi ragione. E' un'antica manfrina di voi sinistri: chi non la pensa come voi è un bambino capriccioso mentre chi sta dalla vostra parte diventa magicamente un intellettuale, pur impegnandosi a macellare l'italiano come accade per Di Pietro. D'altra parte, leggendo Tisbe si capisce benissimo su quale razza di base elettorale possa contare l'Unione.

In sintesi, cara Signora, abbandoni rapidamente ogni velleità letteraria. Il ruolo dell'insegnate non le si addice.
:: posted by Jetset - Libere Risonanze @ 18:02


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger