@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


la faccia di Prodi.. ovvero: contrordine compagni di R.D.

La presunzione di prodi

Credo che l’abbiamo vista tutti:

è arrivato in Italia il presidente iracheno. Il Berlusca ed il Fini se lo sono portati in conferenza stampa e gli hanno lasciato dire che un ritiro italiano potrebbe essere possibile il prossimo anno, che quando sarà possibile sarà anche auspicabile ma che per il momento interrompere un buon lavoro sarebbe da fessi. Divertente poi che abbia detto questo parlando di un proverbio arabo.

L’iracheno se n’è poi andato da prodi il quale lo ha interrogato sulla democraticità del suo governo concedendogli, bontà sua, la patente di democraticità. Il tutto con un severo cipiglio ed un po' di bavetta agli angoli della bocca.

Ora:
questo povero Cristo (povero Maometto?) è venuto per essere sicuro che qualche devastante benintenzionato lo lasci col culo per terra. Si suppone quindi che possa anche fare buon viso a cattivo gioco. Ma la sua sopportazione di fronte all’insulto palese presente nell’atteggiamento di prodi è stato qualcosa di ammirabile.

Dico io, questo è l’espressione di un governo eletto con libere elezioni, cosa che prodi non è. Il suo governo è poi stato rilegittimato da un referendum in cui la sua proposta di costituzione è stata accettata dalla maggioranza dei suoi compatrioti, cosa che a Prodi, con la costituzione europea, mi risulta, non sia successo.

Eppure eccolo lì, con la bavetta alla bocca a sputare sentenze su chi è degno e chi, invece, no. Salvo contraddire se stesso o cambiare idea dopo un paio di mesi..

Questo personaggio dal piglio del maestro severo ma un po’ suonato è chi vorrebbe governare l’Italia?

Ma chi si crede di essere?!

E cosa ne pensano quelli che con orgoglio dicevano “appena andiamo al governo leviamo le tende da un paese che ci odia e nel quale siamo contro il volere del popolo? Il popolo si è espresso, vuole che andiamo via il prima possibile, solo che non crede sia ancora possibile.

Ps.

Mi ha colpito molto maradona che, dopo avere evaso le tasse per l’equivalente del prodotto interno lordo di un paio di paesi del terzo mondo, si mette a fare il comunista e l’antilibertario in compagnia dei più statalisti del mondo.

Ma ce l’ha la faccia?

r
:: posted by R.D. @ 18:54


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger