@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


L'unica novità è sempre Berlusconi

Ieri due convegni politici caratterizzati dalla medesima ripetitività da prima repubblica.

L’Udc lancia Pierferdinando Casini premier e Mario Baccini sindaco di Roma.

Nel suo intervento Casini critica gli “illusionisti”, termine con il quale, a dire della sinistra, si celerebbe una critica a Berlusconi.

Casini reclama “responsabilità”.

Ora, di quale “responsabilità” si farebbe portavoce uno che critica il leader della sua stessa Coalizione ?

Per questo è ragionevole supporre che gli strali del Casini siano rivolti non a Berlusconi, ma alla nomenklatura di una sinistra che non riesce a dire la verità.

Ultimo episodio quello relativo ai terroristi catturati in quattro anni.

Berlusconi fornisce un numero: 200.

La sinistra spara i suoi insulti, senza prima verificare che facendo la somma dei terroristi catturati e dichiarati nelle semestrali del ministero dell’interno, si raggiunge, al 14 agosto, la cifra – considerevole – di 203.

E sono relazioni pubbliche, depositate in parlamento e non contestate dall’opposozione che, così, rimedia l’ennesima brutta figura (coperta, al solito, dall’informazione “libera” che sciopera contro Berlusconi).

Ma che gli illusionisti siano tutti nella nomenklatura sinistra, lo dimostra il contemporaneo intervento di Prodi, leader discusso della sinistra, al convegno della Margherita.

Prodi, con tono ispirato (?!?) proclama che c’è bisogno di un programma radicale di riforme e che se mai andasse al governo c’è bisogno di stabilità.

Lui lo dice ?

Quello che dopo due anni (e con una coalizione meno composita di quella che sta cercando di tenere insieme) fu travolto dalla sfiducia dei suoi stessi sostenitori ?

Quale stabilità potrebbe garantire una coalizione che sta insieme solo in funzione “contro” Berlusconi ?

E, poi, Prodi dov’era in questi cinque anni ?

Non si è accorto che le riforme radicali che reclama sono già state fatte o impostate ?

Dalla scuola alla università, dalle pensioni (in generale e in particolare con l’aumento delle minime) al mercato del lavoro, dalle comunicazioni all’immigrazione, dal fisco al diritto societario, dal diritto fallimentare alla giustizia, dalle missione da pacificatori all’estero alla devolution.

E’ un ribaltamento totale della politica della prima repubblica, un taglio netto che a partire dell’11 giugno 2001 (costituzione del Governo Berlusconi dopo la vittoria elettorale del 13 maggio) ha segnato la soluzione di continuità con il passato.


E se si ascoltano i discorsi che fanno gli illusi illusionisti di sinistra, le loro vuote, liturgiche parole d’ordine, le loro manifestazioni piene di slogan e di nulla, ci sembra di ascoltare i comizi dei vecchi politici della prima repubblica e ci accorgiamo che, ancora oggi, c’è una sola novità nella politica italiana: Silvio Berlusconi e la "sua" Casa delle Libertà.
:: posted by Massimo @ 17:35


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger