@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


Parigi val bene una massa...

Ci siamo ! Dopo una strenua difesa dei regimi tirannici da parte di Chirac per non dover affrontare problemi di terrorismo e di ordine interno (ricordiamo la vastità della comunità non autoctona della Francia), ora Parigi si trova a fare i conti con gli immigrati e con la loro violenza.

Il governo di Parigi, da sempre insensibile ai problemi dell'immigrazione clandestina lasciati pilatescamente alla cugina-nemica Italia, secondo una collaudata propensione al colonialismo ha da sempre adottato la politica "dell'integrazione" pensando di farla, per un ironico gioco di parole, franca. Ovviamente, alla prima alzata di scudi del paese sul fronte interno allo scopo di far rispettare la legalità è corrisposta una reazione violenta e contraria. Ricordiamo, ad esempio, la questione del velo islamico, che tante minacce ha provocato nei confronti dell'Eliseo. Ed ora si profila una nuova sfida, ovvero quella del vespaio sollevato dalla vicenda dei due ragazzi i quali, per evitare l'arresto da parte delle forze dell'ordine si sono rifugiati in una centrale elettrica nella quale sono morti folgorati.

Alcune considerazioni quindi s'impongono:

Primo: l'immigrazione, che sia clandestina o meno produce gli stessi risultati, un pò come la moltiplicazione o l'addizione per cui il risultato non cambia invertendo i termini. Non c'é molta differenza infatti tra la sistematica distruzione dei centri d'accoglienza italiani da parte dei clandestini e le aspirazioni neroniane degli immigrati regolari in Francia che in questi giorni hanno messo a ferro e fuoco Parigi.

Secondo: se la Francia è squassata da queste violenze, lo è anche perché non riesce a garantire lavoro alle moltitudini di immigrati che fanno domanda d'impiego. Quello che dalla sinistra è stato il tanto vituperato governo Berlusconi, ricordiamolo, ha diminuito notevolmente la disoccupazione mentre i transalpini sono rimasti al palo e si trovano a fare i conti con questo tragico problema già da qualche anno a questa parte.

Terzo: gli immigrati, quanto al problema della bassa occupazione, agiscono diversamente dai cittadini francesi. Finora non si è mai assistito a roghi diffusi ed estesi ad interi quartieri per causa di francesi autoctoni. In passato si sono visti scioperi selvaggi, blocchi di strade o ferrovie, qualche manifestazione con rottura di vetrine annessa e subito sedata ma finora non si era registrato da parte dei parigini alcun diffuso problema di ordine pubblico di questa entità. Tale segnale evidenzia che dopo la grande disillusione del bengodi europeo facile da parte degli immigrati e dal momento che la disoccupazione è la stessa sia per i francesi che per i non-francesi, si possono cogliere sostanziali differenze di civiltà tra le diverse etnie. I francesi protestano ma poi si rimboccano le maniche e comunque s'ingegnano per tirare avanti. Gli immigrati ricorrono ai cerini.

Quarto: alcune pretese degli immigrati islamici.
E poi non veniteci a parlare dell'inesistenza dello scontro di civiltà !!!

Ricordate:
La diplomazia è nefasta perché al suo inizio corrisponde la fine della sincerità.
:: posted by Jetset - Libere Risonanze @ 03:29


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger