@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


Sindacato di potere

A sinistra si riempiono spesso e volentieri la bocca con la “costituzione”.

Per loro è “la costituzione nata dalla resistenza antifascista ... bla ... bla ... bla ...”.

Peccato che della costituzione conoscano e agitino solo quegli articoli che più torna loro comodo (e anche nei tempi che tornano loro comodo).

Abbiamo così visto come l’art.11 (“L’Italia ripudia la guerra …”) vada applicato per le missioni di pacificazione in Iraq (dove non abbiamo bombardato nessuno e siamo presenti in forza di un mandato onu), ma sia stato bellamente ignorato per il Kossovo dove abbiamo bombardato senza un mandato onu e ancor prima del voto del parlamento italiano.

Abbiamo visto come i no global che devastano una città siano tutelati dall’art. 27 (“L’imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva”, secondo comma) e che tale garantismo sia applicato persino a chi ha fortissimi indizi di essere un terrorista (magari disquisendo in modo sofistico sulla differenza tra “terrorista” e “guerrigliero”), però per Previti (e Berlusconi) che non hanno distrutto alcuna proprietà e non hanno ammazzato nessuno, si ignora bellamente tale norma e si vorrebbe crocefiggerli in pubblica televisione.

E così è anche per il sindacato.

Leggi a tutela della libertà sindacale (sacrosante quando non divengono scudi per i lavativi), ma disapplicazione per 42 anni dell’art. 40 (“Il diritto di sciopero si esercita nell’ambito delle leggi che lo regolano”) che ha trovato solo nel 1990 una prima normativa, peraltro molto limitata, integrata dieci anni dopo, ma ancora insufficiente a difendere i diritti dei cittadini dagli abusi e dalle esondazioni dei sindacati in campi che non appartengono loro.

E a ben 57 anni di distanza resta inapplicato l’articolo 39:

L'organizzazione sindacale è libera. Ai sindacati non può essere imposto altro obbligo se non la loro registrazione presso uffici locali o centrali, secondo le norme di legge. È condizione per la registrazione che gli statuti dei sindacati sanciscano un ordinamento interno a base democratica. I sindacati registrati hanno personalità giuridica. Possono, rappresentati unitariamente in proporzione dei loro iscritti, stipulare contratti collettivi di lavoro con efficacia obbligatoria per tutti gli appartenenti alle categorie alle quali il contratto su riferisce.”

Perché queste amnesie da parte della sinistra ?

Ma, soprattutto, perché tutta questa timidezza nell’applicare un articolo della costituzione nata dalla resistenza antifascista ... bla ... bla ... bla ... ?

E’ evidente – e gli scioperi generali a supporto dell’opposizione lo dimostrano “al di là di ogni ragionevole dubbio” – che è comodo utilizzare le falangi sindacali – ormai composte da pensionati che “non capisco ma mi adeguo” – per esercitare azioni di piazza e influenzare le scelte di un governo liberamente eletto.

Ma tra tanti articoli della costituzione nata dalla resistenza bla bla bla, il 39 è uno dei più rilevanti per la civile convivenza.

Si dichiara la libertà dell’organizzazione sindacale: un principio sacrosanto (infatti non c’è nei paesi comunisti o islamici).

Ma li si obbliga a dotarsi di personalità giuridica.
Registrazione, chiare norme democratiche di vita interna, trasparenza sulle iscrizioni (qualità e quantità).

Perché il numero degli iscritti è rilevante per poter partecipare alla firma dei contratti nazionali … di categoria.

Eh già, non si parla di diritto di veto sulle finanziarie, sulle leggi che deve votare il parlamento (eletto dalla totalità dei cittadini, quindi anche dagli iscritti ai sindacati.

E la personalità giuridica significa anche bilanci certificati, chiari: entrate (quali, quante, da dove) e uscite (per cosa ?).

Significa essere trasparenti nei servizi.

Significa non poter agire nel campo economico creando business in regime di monopolio o privilegio.

Significa, in una parola, riportare il sindacato alla sua funzione naturale di rappresentanza e tutela di categoria e aziendale, non a supporto di una fazione politica o, addirittura, a indebita “terza camera” di cui ottenere il placet alle leggi nazionali.

Venerdì avremo l’ennesimo sciopero generale contro il Governo Berlusconi.

Non servirà ad avere un buon contratto aziendale o di categoria, ma nelle intenzioni di chi lo ha proclamato servirà unicamente a danneggiare il Governo, per mettervi al suo posto un governo che ha come indicazione principale quella di foraggiare le varie clientele, tra cui quella sindacale, aumentando le tasse.

Non so se questo sciopero riuscirà nel suo intento (come hanno fallito i precedenti 5 attuati Berlusconi consule), ma sicuramente riuscirà a:
- rallentare la produzione e quindi danneggiare l'economia nazionale;
- creare fortissimi disagi ai cittadini.


E' il sindacato della sinistra italiana: meno contratti, più tasse.
:: posted by Massimo @ 17:24


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger