@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


Ma Fiorani è più pericoloso di Daki ?

Non v’è alcun dubbio.

Se il marocchino espulso dal ministero degli Interni per i gravi indizi di una sua collateralità con l’organizzazione terroristica di Al Quaeda (responsabile di decine di migliaia di assassini in tutto il mondo) è stato ritenuto degno della libertà dai magistrati milanesi che, ora, mettono in manette l’ex amministratore delegato della Banca Popolare Italiana, la domanda sorge spontanea: di quali e quanti stragi si è reso responsabile il signor Fiorani ?

E, ancora.

Se c’è una diffusa campagna per la libertà di Adriano Sofri, condannato con sentenza passata in giudicato (dopo ben 8 processi!) quale mandante dell’omicidio del Commissario Calabresi, di quali efferatezze si è reso responsabile il signor Fiorani perché il suo arresto sia accolto con malcelato compiacimento in quegli stessi ambienti che vorrebbero libero il capo di Lotta Continua ?

Sì, perché diciamocela tutta: se deve esserci una proporzione tra reato e pena, deve esserci anche tra le pene (o i provvedimenti cautelari) in relazione ai reati di cui uno è imputato o condannato.

E vi sembra che ci sia proporzione tra la liberazione (con tanti ossequiosi saluti) di Daki e la carcerazione di Fiorani ?

O tra la campagna per liberare Sofri e il silenzio che circonda l’arresto di Fiorani ?

Ed è più grave aver (eventualmente !!!) truffato e rubato che non l’aver ucciso o contribuito o istigato ad uccidere ?

E quante volte abbiamo visto provvedimenti cautelari, imputazioni, anche condanne in primo grado che hanno suscitato l’indignazione generale e poi … tutto finire con piene assoluzioni o incapacità a dimostrare le accuse con l’unico risultato di aver eliminato dalla competizione politica (o economica)un pericoloso avversario ?

Il caso Andreotti non ha insegnato proprio nulla ?

Evidentemente, no.

Siamo però a quattro mesi dalle elezioni ...

E allora è lecito domandarsi se queste reiterate azioni dirompenti facciano “bene” ad una istituzione che dovrebbe essere super partes e invece, nella percezione generale (espressione che tanto piace ai compagnuzzi) gioca per una delle squadre in campo.

Ma non fa neppure il bene di un sistema finanziario e imprenditoriale che sembra sempre più arroccato nella difesa di privilegi acquisiti (e meritati) ai tempi in cui i predecessori degli attuali protagonisti erano validi uomini d’affari, mentre oggi sono pallide controfigure che hanno bisogno di terzi che levino le castagne (cioè la concorrenza) dal fuoco per loro.

E tutto questo senza voler in alcun modo sminuire le responsabilità di dirigenze bancarie che spesso ottengono brillanti risultati di bilancio con le “lacrime e sangue” di dipendenti e clienti.

Ma arrestare un manager bancario e lasciar libero un “guerrigliero” ….

:: posted by Massimo @ 17:16


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger