@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


La Compagnia del Castello 24-30 ottobre

SETTIMANA DAL 24 OTTOBRE AL 30 OTTOBRE

24 ottobre
Il Castello
Susanna (remixed)
Da otto anni sto al confino/per un guaio elettoral/e col figlio della foca/son passato al predicar,ma poi vado a Timbuctù/tanto poi mi paghi tu !/Santoro, Santoro, Santoro, Santoro/mon amour.


Blacknights
Pinochet, Generale e Presidente: la sua eredità
Abbiamo visto come non di “golpe” si sia trattato, ma di un intervento sollecitato dalla maggioranza del parlamento che rappresentava anche la maggioranza reale del paese.


Freedomland
Un berlusconiano dai radicali
Capita che un amico ti inviti all'assemblea pre-congressuale dei Radicali Italiani, a Mestre.Capita che accetti,sperando che nessuno se ne accorga.Capita che lui lo comunichi alla blogosfera e che raitre ti inquadri per ben tre volte.


Freedomland
De Michelis, i socialisti e i radicali
Gianni De Michelis è una vecchia volpe.Enrico Boselli è un bravo ragazzo.Daniele Capezzone è stufo di parlare solo per gli iscritti e,giustamente, vuole contare qualcosa.


Freedomland
Era meglio Fontecedro (cosmico!)
A tutti coloro che interverranno su questo blog ricordo chenon sono permessi:


Lo Pseudosauro
Senza parole
Dal web governativo canadese http://www.dfait-maeci.gc.ca/canadaeuropa/italy/embassy03-2-it.asp traggo:


Il RE della monnezza/Antibassolino
Sprechi da guinness:130 consulenze alla stessa persona
"è quel che succede nel consorzio per le aree industriali di Napoli, carrozzone politico dominato dall'accoppiata Bassolino-Demita: le Asi sono un crogiuolo di apparatchik, strutture mastodontiche e senza fondo, che un progetto di legge regionale sepolto in chissà quale cassetto vorrebbe sciolte o riformate mentre continuano a drenare risorse pubbliche e a rappresentare il più classico dei terreni di scontro della politica "concreta" per la spartizione delle fette di potere


Mariniello.org
In Italia non c’è crisi.Parola di Bill Gates
Intervistato dal Corriere della Sera Bill Gates è chiaro: in Italia non c'è crisi economica! «Crisi? Quale crisi?», così risponde Bill Gates al Corriere della Sera riguardo allo stato dell'economia italiana.


Non porgiamo l’altra guancia
Gattuso segno dei tempi
Ieri Ringhio Gattuso,noto per i suoi"piedi buoni",ha superato se' stesso.Dopo un goal peraltro fortunoso,ha pensato bene di festeggiare con una duplice bestemmia urlata al cielo. Cosa vietata dal regolamento,peraltro. A meno che non abbia urlato "ORSO MIO !!!"......

25 ottobre

Il Castello
Per fortuna che c’è Confalonieri
Gli elettori di destra, i berlusconiani in primis, hanno una particolare forma di allergia al politichese.
Quel linguaggio formato da lunghissime frasi senza senso, pieno di parole altisonanti e senza riscontri pratici.
Ieri sera a Matrix si parlava di libertà di stampa. In studio c'erano Bertolino, Vergassola, Petruccioli e Confalonieri.


Il Castello
Aforismi
Dopo il successo di "I comunisti amano talmente i poveri che quando vanno al potere vorrebbero far diventare tutti poveri",ne propongo uno nuovo:"LA SINISTRA AMA TALMENTE LA LIBERTA' CHE LA VORREBBE SOLO PER SE' STESSA....... "Consiglio a molti Blogger di metterselo nel proprio blog .Nella speranza che non vincano le elezioni:perchè poi,state certi,ce la darebbero loro,la libertà.......


Mariniello.org
Assistenzialismo e ipocrisia
Ieri sera sul Circolo di AN della mia città, si è parlato di come l'Amministrazione comunale di
Aversa - entro Natale - debba spendere 25.000 euro per "contrastare la povertà" in base alla legge n° 328/2000. L'assessore alle politiche sociale di Aversa è di AN (non potrei mai fare l'assessore in questo campo...) voleva avere qualche idea su come spendere questi soldi, dato che sarebbero ben 800 gli aventi diritto a spartirsi questa torta, per la modica cifra di 31,25 euro a testa

Non porgiamo l’altra guancia
Come previsto
Come avevo annunciato,i bravi giovani di Siena,dopo Ruini hanno contestato Marcello Pera che presentava il libro del santo Padre.
Mentre a Torino alcuni no-global lanciavano petardi e ricoprivano di scritte una Chiesa,in nome della "loro " tolleranza,come ricordato dal Presidente del Senato
:



Svulazen
Sindaco Fascista !!!!!!
A Bologna è crollato un mito: quello del sindacalista cremonese, divenuto sindaco di Bologna.Ieri, 24 ottobre, una manipolo di contestatori, alcuni attempati e in sfregola per rivivere le emozioni del 1977, ha cercato di entrare a forza a Palazzo d’Accursio per contestare le decisioni del sindaco in merito al rispetto della legalità, urlandogli persino "sindaco fascista" senza pensare al disagio arrecato in tal modo a tutti i Fascisti di ieri, di oggi e di domani, reali o immaginari


Un Uccellino
Quasi un aforisma, a corollario del mio precedente; nel "liberale" Canada si fa cosi

Thank You America
Contro la droga, sempre

26 ottobre
Il Castello @ Freedomland
Immaginate che …
...Rutelli nel 2001 avesse vinto le elezioni, dopo un accordo con Rifondazione Comunista e Italia dei Valori.G8 di Genova: Rutelli e il ministro degli Esteri (Fassino? D'Alema?) all'interno della zona rossa a parlare con gli altri grandi.Altri ministri del governo italiano (Diliberto? Pecorario Scanio?) e il principale artefice della vittoria alle elezioni (Bertinotti) fuori a manifestare con no-global, disobbedienti e compagnia spaccante vetrine.

Immaginate che …
...Rutelli nel 2001 avesse vinto le elezioni, dopo un accordo con Rifondazione Comunista e Italia dei Valori.G8 di Genova: Rutelli e il ministro degli Esteri (Fassino? D'Alema?) all'interno della zona rossa a parlare con gli altri grandi.Altri ministri del governo italiano (Diliberto? Pecorario Scanio?) e il principale artefice della vittoria alle elezioni (Bertinotti) fuori a manifestare con no-global, disobbedienti e compagnia spaccante vetrine.


Il Castello
Chi di piazza ferisce … Matrix insegna
Sembra la trama di un film di fantascienza che tutti noi abbiamo visto ed apprezzato: Matrix.Matrix narra della storia di uomini


Il Castello
Tisbe l’addestrata
Vedo che mi si rimprovera per l'uso errato del pronome "sé" accentato ,perché seguito da "stessa".Potrei accampare scuse,attaccandomi alla fretta di chi spesso non ha tempo.Come nel mio caso.Non lo faccio,poiché Tisbe l'addestrata ERRA.Cosa che succede spesso,a sinistra.


Il Castello
Ahi, ahi, Tisbe !
Tisbe che critica starsandbars sulla grammatica è come un mafioso che vuole educare un bambino che ruba una caramella.Ella ci comunica che lo scrivere è un'arte appannaggio di pochi eletti e ci invia questo intervento


Mariniello.org
Al sud serve un prefetto di ferro
Credo che a distanza di anni, il modus operandi contro la Mafia del Prefetto "di ferro" Mori sia tutt'ora valido, anche se incompatibile con la Costituzione. Mi sono ormai rassegnato alla necessità di leggi speciali per il Sud, come ha proposto ultimamente anche Giuliano Ferrara.


Thank You America
Facciamoci valere
Sabato scorso, durante un corteo dei centri sociali a Torino, si sono verificati degli episodi vandalici di non poco conto. Sulla facciata della chiesa del Carmine sono comparse due scritte (”Con le budella dei preti impiccheremo Pisanu” e “Nazi-Ratzinger”), è stato tirato un petardo all’interno del luogo di culto e dei manifestanti hanno urinato davanti ai fedeli.



27 ottobre
Il Castello
Un’altra riforma nel carnet del Governo Berlusconi
Con il voto della Camera il Governo Berlusconi vara l’ennesima riforma strutturale di cui l’Italia aveva bisogno da anni: la
Riforma dell’Università


Mariniello.org
Gli iracheni approvano la costituzione
popoli dell'Iraq hanno accolto con gioia l'esito del referendum tenuto il 15 ottobre sulla costituzione irachena. La Commissione elettorale irachena ha comunicato i risultati definitivi del referendum con il 78,40% che hanno detto Si alla costituzione

28 ottobre
Il Castello
Contratti a termine o termine dei contratti ?
Scorrendo un pò tra le proteste uliviste (ora unioniste), ci si imbatte spesso in considerazioni balzane su un punto molto controverso che i falcemartellati sembrano non capire per nulla, pur se vi è il sospetto che sia più una questione di non VOLER capire piuttosto che di non POTER capire. Il problema è quello del precariato (che io chiamo assunzione con contratto a termine).


Il Castello
Cala l’inflazione
sal 3.8 al 3.5, in spagna. perchè da noi se fosse così si lamenterebbero tutti. in effetti siamo dal 96 che non scendiamo sotto il 3


Blacknights Thank You America
La mia Marcia su Roma
Il 28 ottobre 1922, al termine di quella che sarebbe passata alla Storia come “la Marcia su Roma”, Benito Mussolini fu incaricato dal Re Vittorio Emanuele III di formare il nuovo governo.

La mia Marcia su Roma
Il 28 ottobre 1922, al termine di quella che sarebbe passata alla Storia come “la Marcia su Roma”, Benito Mussolini fu incaricato dal Re Vittorio Emanuele III di formare il nuovo governo.


Mariniello.org
La sinistra vuole creare Napolistan
Si discute da settimane della possibilità che la comunità islamica napoletana possa acquistare il locale di via Milano 56 (zona Stazione Piazza Garibaldi), al fine di creare la più grande moschea italiana, seconda per dimensioni solo a quella di Roma.


Nella tenda del Crociato
Quirinalizia
Oggi nella mia città è in visita un signore anziano, elegante e distinto che svolge uno strano, per me incomprensibile , lavoro: il Presidente della repubblica


Non porgiamo l’altra guancia
Siamo tutti Israeliani
C'era da aspettarselo.Il neo-presidente Iraniano Mahmoud Ahmadinejad non ha fatto passare troppi mesi per svelare il suo vero volto. "Israele deve essere cancellato dalla faccia della Terra!". Questo ci fa sapere. Come,non si sa. Forse con le armi nucleari ,come molti paventano;ma anche come troppi sperano


Thank You America
Visitate assolutamente questo sito
Vi chiedo di visitare questa pagina del sito Lisistrata che denuncia i crimini compiuti dai musulmani oggi nel mondo contro le altre religioni, soprattutto quella cristiana

29 ottobre
Il Castello
Do as Isay,not as I do
Questo è il titolo del libro del giornalista americano Peter Schweizer che denuncia come in realtà molti lobster liberal come Chomsky,Moore,Streisand ed altri predichino bene ma razzolino male



Freedomland
Perchè Luttazzi sbaglia quando parla della Legge Biagi
Occuparsi di Luttazziin questo periodo è decisamente di moda.
Per tutto ciò che riguarda il Luttazzi-Gate e le polemiche scatenate dal Caso Plame andate dai twins. C’è scritto tutto.Non ho commentato il post “incriminato” perché non ne avevo le competenze,se non per una disamina generale dell’argomento


Mariniello.org
Il nuovo Hitler inneggia ad Allah
Il premier iranianoAhmadinejad è stato chiaro "Israele deve essere cancellato dalla carta geografica". Non ha fatto altro che gridare ciò che gran parte (forse la maggioranza) dei musulmani pensa. E a Teheran migliaia di folli, al ritmo di "Allah akbar", urlavano "morte ad Israele, morte agli Usa".

Non porgiamo l’altra guancia
Cloro al clero
Continua l'offensiva contro il Cattolicesimo da parte dei no-global.
Non contenti dell'oltraggio alla Chiesa di S.Maria del Carmine a Torino,in questi giorni a Perugia si svolge la Sagra anticlericale umbra ,con tanto di cene blasfeme con fiumi di vino.Spicca domani il premio (100 euro) per il miglior discorso sul tema "Perché insegnare religione alle ragazze è una vigliaccata".

Svulazen
La legge del contrappasso
Avevamo iniziato questo blog con l'intenzione di farne una bacheca degli orrori della sinistra amministrazione in Emilia Romagna.
Così abbiamo archiviato interessanti articoli di stampa relativi al fallimento della Coop Costruttori di Argenta che ha bruciato i risparmi di centinaia di persone, fedeli al partito (PCI/DS/PDS naturalmente)

30 ottobre
Il Castello
10.000 accessi
Ad appena tre mesi dall'installazione del contatore, registriamo oggi 10.000 accessi al nostro blog.
E' un piccolo traguardo di cui vogliamo rendere partecipi, ringraziando, quanti leggono e commentano le opinioni che pubblichiamo.


Blacknights
Libby,Lady D.,ilSilvio pacifista e lo smemorato di Scandiano
Questo blog è politicamente scorretto: e me ne vanto !Anche il tema di oggi farà andare in fibrillazione le verginelle sinistre i cui occhi vedono solo ciò che conviene alla loro ideologia.Fatta questa premessa (un po’ come le “signorine buonasera” avvertono che il film/telefilm è consigliato ad un pubblico adulto) veniamo al tema.


Mariniello.org
Azione Giovani Aversa in piazza contro ogni forma di droga

Non porgiamo l’altra guancia
Trick-or-treat:c’è poco da scherzare
Anche quest'anno siamo inondati dalla campagna mediatica per Halloween;molti ,sottovalutando la cosa,pensano:è un innocente modo per far divertire i bambini ed anche gli adulti.Ed i commercianti ne cavalcano furbescamente l'immagine per vendere paccottiglia varia
:: posted by il Castello @ 06:01 | go to "La Compagnia del Castello 24-30 ottobre" | Help |

10.000 accessi

Ad appena tre mesi dall'installazione del contatore, registriamo oggi 10.000 accessi al nostro blog.

E' un piccolo traguardo di cui vogliamo rendere partecipi, ringraziando, quanti leggono e commentano le opinioni che pubblichiamo.

Il Castello continuerà sulla strada intrapresa senza escludere ulteriori aggregazioni e integrazioni con quanti condividono le nostre idee.


Al prossimo traguardo !
:: posted by il Castello @ 17:35 | go to "10.000 accessi" | Help |

Do as I say,not as I do.

Questo è il titolo del libro del giornalista americano Peter Schweizer che denuncia come in realtà molti lobster liberal come Chomsky,Moore,Streisand ed altri predichino bene ma razzolino male.
Fai come dico,non come faccio.Ed è un vizietto comune anche alla sinistra italiana,tant'è che un sociologo (di sinistra),Luca Rifoli,ha pubblicato un saggio sull'argomento,per Longanesi:"Perché siamo antipatici ? La sinistra ed il complesso dei migliori".
Potremmo citare centinaia di esempi di aragoste nostrane;ma il tipico esempio ci è stato dato dalla maestrina dalla penna rossa che ha inteso bacchettarmi in barba a quanto esposto dal mio vocabolario.Per poi sparire sdegnata.Troppo facile:ma non era stata ADDESTRATA per difendere le proprie tesi ?
Cara Tisbe,la prossima volta lasci stare la grammatica e pensi ai contenuti.Flaubert ammoniva: "On fait de la critique quand on ne peut pas faire de l'art, de même qu'on se met mouchard quand on ne peut pas être soldat." (Si fa della critica quando non si può fare dell'arte,nello stesso modo come si diventa spia quando non si può fare il soldato).

La sinistra ama talmente la libertà,che la vorrebbe solo per sé stessa.

:: posted by Starsandbars/Vandeaitaliana @ 09:18 | go to "Do as I say,not as I do." | Help |

Contratti a termine o termine dei contratti ?

Scorrendo un pò tra le proteste uliviste (ora unioniste), ci si imbatte spesso in considerazioni balzane su un punto molto controverso che i falcemartellati sembrano non capire per nulla, pur se vi è il sospetto che sia più una questione di non VOLER capire piuttosto che di non POTER capire. Il problema è quello del precariato (che io chiamo assunzione con contratto a termine).

Purtroppo al giorno d'oggi la scelta nel mondo del lavoro NON E' tra il lavorare a tempo indeterminato ed il lavorare con un contratto a termine ma è tra il lavorare con un contratto a termine ed il NON LAVORARE PER NULLA. Scrivo "purtroppo" perché anche la CDL VORREBBE LAVORO, BENESSERE e PROSPERITA' per tutti quanti. Ma bisogna fare un pò di conti e per giunta farli quadrare.

Se nell'amministrazione pubblica od in un'azienda privata si hanno a disposizione mille lavoratori e vi è disponibilità per cinquecento posti di lavoro, le soluzioni saranno tre:

Proposta 1) Istituire un numero chiuso per i posti pubblici con blocco delle assunzioni. Per le aziende private invece la soluzione è non assumere più. Tale escamotage drastico potrebbe aggiustare un pò la situazione in fieri però permette di pianificare solo parzialmente il problema in quanto non elimina nell'immediato l'eccedenza dei disoccupati. Quindi, a meno che non vogliamo adottare un sistema alla "Fuga di Logan" gasando i lavoratori come facevano i nazisti, occorre trovare una soluzione sul come far stare mille litri d'acqua in un invaso da cinquecentocento litri. Inutile dire che la sinistra è contro la proposta numero 1. Per loro il padrone di un'azienda DEVE assumere per forza e lo stato DEVE aumentare i posti di lavoro infruttiferi, con il risultato che gli imprenditori si rompono le scatole e se ne vanno in Cina, dove vi sono meno ostacoli. Bene, supponiamo di accontentare la sinistra, mettiamo da parte la proposta e passiamo oltre.

Proposta 2) Creiamo un sistema più flessibile (quello istituito da Biagi) in cui il lavoratore è più "precario" ma dispone della possibilità di essere impiegato in più posti di lavoro part-time per tutta la giornata. Inoltre il lavoratore in questo modo potrà lavorare in comparti che maggiormente necessitano di personale senza diventare inutilmente gravoso nei confronti del proprio datore di lavoro, sia esso lo stato che il privato. Con una tale soluzione l'invaso sarà riempito e poi svuotato parzialmente, poi sarà riempito ancora e svuotato un'altra volta. Adattandosi un pò ed assumendosi qualche sacrificio si può comunque lavorare tutti. Ovviamente la sinistra rifiuta anche questa soluzione. Accontentiamola ancora e passiamo oltre.

Proposta 3) Accontentiamo finalmente la sinistra. Aumentiamo i posti di lavoro da cinquecento a mille: per l'amministrazione pubblica capiterà che mille posti di lavoro (cinquecento non necessari) costeranno allo stato il doppio. Questo significa che lo stato dovrà versare il doppio degli stipendi e tartassare i cittadini. Tale cattiva amministrazione si rifletterà negativamente in due diversi reparti: il primo di natura economica ed il secondo di natura occupazionale: tassando a dismisura, infatti, i cittadini non potranno spendere per comprare prodotti industriali ma tutto il risicato stipendio servirà per pagare gas, telefono, acqua, ICI, e compgnia bella. In sostanza il cittadino sarebbe talmente salassato da potersi permettere di acquistare solo l'essenziale. Essendovi di conseguenza una flessione negli acquisti, le fabbriche dovranno ovviamente ridurre a loro volta la propria produttività (o peggio, chiudere i battenti). Questo significherà licenziamenti (ma quando una fabbrica chiude le sinistre protestano ! Come la mettiamo ?) e generare quindi disoccupazione. Et voilà, il cerchio si chiude ed eccoci dritti a ritrovare in casa un problema che avevamo cercato di far uscire dalla porta ma che è ritornato dentro dalla finestra, per giunta amplificato.

Inoltre dobbiamo tener conto dello sforamento dei parametri di Maastricht deficit/P.I.L. Essendo la matematica scienza molto precisa e non condizionabile dalle bandiere rosse, farò un esempio. Chi possiede una cognizione di analisi matematica anche a livello di scuola elementare, potrà seguire il mio discorso senza difficoltà, comunque cercherò si semplificare al massimo il ragionamento, in modo che lo possano capire perfino i sinistri.

Nel caso della soluzione 3) il deficit (a numeratore) dovuto all'aumento del debito pubblico crescerà, facendo crescere quindi anche il valore del rapporto: infatti se il deficit è al 4% e P.I.L. al 2% la frazione sarà
4/2 ed il risultato sarà = 2 (quindi entro il 3% del parametro di Maastricht).

Ma se il deficit aumentasse all' 8% ed il P.I.L. rimanesse lo stesso, avremo
8/2 = 4, fuori dai parametri europei.
Pensate un pò, già facciamo una fatica maledetta a rientrare nei parametri. Che diciamo all'Europa quando saremo ad un rapporto del 10% mentre dobbiamo stare sotto al 3% ?

MA VI E' DI PIU' !

La flessione dei consumi sarà molto alta e quindi non solo aumenterà il deficit, bensì calerà anche il P.I.L. Spiegherò con un esempio.
Ammettiamo di tenere fermo il deficit al 4%. Oggi, per ipotesi, mettiamo di avere un P.I.L. al 2% (il P.I.L. è il valore di tutto quanto il reddito in Italia).
La frazione sarà
4/2 = 2 e quindi il 3% di Maastricht viene rispettato.

Però se le fabbriche lavorassero meno o chiudessero si ridurrebbe il P.I.L. . Mettiamo ipoteticamente che esso passi dal 2% allo 0,5%. In tal caso avremmo, ipotizzando di mantenere il deficit al 4%, la frazione
4/0,5 = 8 ! Un rapporto TERRIFICANTE che ci butterebbe fuori dall'Europa.

NON SOLO !!!

Combinando le due cose (aumentando il deficit e diminuendo il P.I.L., ovvero aumentando la spesa pubblica e costringendo così le fabbriche a chiudere) il valore della frazione crescerebbe ancora più vertiginosamente: se portiamo infatti il numeratore da 4% ad 8% (il deficit) ed il denominatore da 2% a 0,5% (il P.I.L.) mentre prima avevamo 4/2=2
ora avremmo
8/0,5= 16 !!! Ancora peggio !!!

Teniamo presente che Maastricht non solo chiede un rapporto deficit/P.I.L. <= 3% ma anche il rapporto debito pubblico/P.I.L. <= 60% !!! (vedi http://www.itc-belotti.org/5alfa99/maastricht.htm)

Ovviamente queste frazioni non sono indicative del vero deficit o del vero P.I.L. ma sono solo ESEMPLIFICATIVE per far capire il meccanismo, che comunque tradotto nella realtà dei fatti ricalca sostanzialmente gli esempi citati.

Questo vi spiega perché le politiche di sinistra sono fallite in tutti i paesi socialisti e perché essi siano alla fame.

Un'ultima nota:
Siccome i sinistri ci accusano sempre (e falsamente) di non circostanziare ciò che affermiamo, direi di aver spiegato bene il concetto, no ? Io credo che più chiaro di così...!!! Prendessero i sinistri una calcolatrice e provassero a studiarsi un pò meglio le frazioni prima di dire sciocchezze...o di urlare sciempiaggini acefale nelle piazze !

P.S: scusate se trovetete qualche refuso nel post, l'ho scritto di getto e non ho avuto il tempo per ricontrollarlo. Bye !
:: posted by Jetset - Libere Risonanze @ 15:17 | go to "Contratti a termine o termine dei contratti ?" | Help |

cala l'inflazione di R.D.

sal 3.8 al 3.5, in spagna. perchè da noi se fosse così si lamenterebbero tutti. in effetti siamo dal 96 che non scendiamo sotto il 3

in compenso la spagna si becca una censura da amnesty international per come tratta gli immigrati.

ora, la domanda è sempre la stessa, se al posto della spagna ci fosse l'italia ed al posto di zapateo prodi, cosa farebbe rifondazione?

io la mia idea ce l'ho.

ci sono delle persone che votano a sinistra ma che passano da queste parti,

come pensate andrebbe a finire?

e perchè non dovrebbe capitare in italia?

saluti

R.D.
:: posted by R.D. @ 13:51 | go to "cala l'inflazione di R.D." | Help |

Un’altra riforma nel carnet del Governo Berlusconi


Con il voto della Camera il Governo Berlusconi vara l’ennesima riforma strutturale di cui l’Italia aveva bisogno da anni: la riforma dell’Università .

La Patria della prima Università europea, la Patria del Diritto, aveva una istituzione universitaria non all’altezza della tradizione.

La politica dei “todos caballeros”, la mancata selezione durante gli anni scolastici, la disoccupazione giovanile che ha fatto dell’università un parcheggio in attesa di occupazione, hanno portato la nostra università ad essere università di massa nel senso deteriore e dequalificante del termine, là dove per massa non significa istruzione di qualità offerta ad un numero di persone alto e idonea, ma è semplicemente un dato quantitativo.

Con la riforma del mercato del lavoro (la c.d. Legge Biagi) Berlusconi ha dato corrente al volano dell’occupazione.

Con la riforma dell’Università, Berlusconi ha compiuto un ulteriore passo (dopo la riforma delle superiori) verso una riqualificazione del nostro processo scolastico e culturale.

Dalla profonda revisione della figura del ricercatore, non più come limbo in attesa di cattedra, ma come vero e proprio rapporto di lavoro subordinato a tempo, al processo di rinnovamento dei ranghi docenti con commissioni giudicanti e il concorso unico, nonché corsi di aggiornamento e specializzazione.

L’Università di Berlusconi e della Moratti sarà una università dove il merito e la selezione per titoli ed esami avranno nuovamente un ruolo determinante, lacerando le mai eliminate “baronie”.

E forse è per questo che si è registrata una singolare alleanza tra studenti (molti dei quali mi sono apparsi alquanto “fuori corso”) e le vecchie gerarchie del passato universitario, ugualmente – anche se con metodi diversi – all’opposizione di una riforma che, proprio in virtù di tali ostilità, si dimostra essere una autentica Riforma.

E “il gesto” dell’on. Santanchè è un gesto liberatorio, che tutti noi avremmo voluto fare e che ridicolizza gli alfieri di un passato che con questa Riforma viene consegnato alla storia minore e triste della nostra Patria.
:: posted by Massimo @ 17:55 | go to "Un’altra riforma nel carnet del Governo Berlusconi" | Help |

Ahi ahi, Tisbe !

Tisbe che critica starsandbars sulla grammatica è come un mafioso che vuole educare un bambino che ruba una caramella.
Ella ci comunica che lo scrivere è un'arte appannaggio di pochi eletti e ci invia questo intervento.
Analizziamo di conseguenza le sue parole da un punto di vista logico e da uno prettamente scolastico:

"Ok, non verrò più a disturbare e mi farò i fatti miei! è troppo facile discutere con gente che parte dagli stessi presupposti. Vi consiglio di abituarvi ad argomentare le vostre posizioni, perché è una cosa che non sapete fare per una sorta di assenza di tollerenza ideologica. Allenatevi, ma se fate scappare la gente che dissente dai vostri discorsi non potrete mai crescere. Io sono stata addestrata a difendere con i denti idee opposte. Uno sorta di gioco a scacchi contro se stessi."

In primis devo affermare che conosco bene starsandbars e che il suo italiano è, neanche a dirlo, correttissimo.
Se fosse vera l'ipotesi della scrittura come prerogativa elitaria dovrei altresì affermare con sicurezza che il pensare è invece riservato ad un sottinsieme ancora più ristretto, al quale Tisbe non appartiene per nulla.

Il secondo luogo leggendo il post si rileva che vi è un vizio logico già nella frase "è troppo facile discutere con gente che parte dagli stessi presupposti". E con chi vorrebbe discutere, Signora mia ? Con persone che discordano su tutto come i personaggi che compongono il mosaico dell'Unione ? Se questo blog è stato costituito e se conta su tanti iscritti e/o lettori è proprio perché i nostri "credo" partono da presupposti comuni. Logico quindi pensare che i fondatori di questo blog siano legati da una comune piattaforma politica.

Ed ora, udite, udite, correggiamo un pò degli errori "tisbei":

Errori blu (gravissimi):
1) è troppo facile... Dopo il punto esclamativo occorre la lettera maiuscola, così come dopo il punto interrogativo, il punto fermo e l'inizio di un nuovo periodo. La lettera minuscola si usa invece dopo i due punti, la virgola ed il punto e virgola.
Errore grave perché da prima elementare: che sia una regressione mentale ?

2) Vi consiglio di abituarvi è scorretto. In italiano corretto sarebbe meglio usare la forma "Consiglierei di abituarvi ad argomentare", meglio senza "Io" e con un solo "vi", a patto che la professoressa Tisbe non voglia rimarcare il "voi", caso in cui potrebbe scrivere "abituarvivivivivi". :-) Errore grave perché rilevato già alle scuole medie inferiori.

Errori rossi (veniali):
1) "...difendo con i denti idee opposte". La frase a senso può andar benino però essa manca drammaticamente del complemento di termine. Correttamente si dovrebbe scrivere "difendo con i denti idee opposte alle vostre". In seguito, però, bisognerebbe parlare con il suo dentista poiché se questa fosse la sua tecnica di difesa, cara Signora, La immagino alquanto sdentata.

In ultima analisi, il fatto di "crescere" non significa darvi ragione. E' un'antica manfrina di voi sinistri: chi non la pensa come voi è un bambino capriccioso mentre chi sta dalla vostra parte diventa magicamente un intellettuale, pur impegnandosi a macellare l'italiano come accade per Di Pietro. D'altra parte, leggendo Tisbe si capisce benissimo su quale razza di base elettorale possa contare l'Unione.

In sintesi, cara Signora, abbandoni rapidamente ogni velleità letteraria. Il ruolo dell'insegnate non le si addice.
:: posted by Jetset - Libere Risonanze @ 18:02 | go to "Ahi ahi, Tisbe !" | Help |

TISBE L' ADDESTRATA.

Vedo che mi si rimprovera per l'uso errato del pronome "sé" accentato ,perché seguito da "stessa".
Potrei accampare scuse,attaccandomi alla fretta di chi spesso non ha tempo.Come nel mio caso.
Non lo faccio,poiché Tisbe l'addestrata ERRA.Cosa che succede spesso,a sinistra.
Infatti,a pag.1589 del mio Dizionario Garzanti della Lingua Italiana leggo:
"SE' ,(omissis)spesso é rafforzato da stesso e medesimo e in questo caso può essere anche scritto senza l'accento". Tant'é che il Dizionario poi,negli esempi,usa il SE' sempre accentato.
Quanto al giornalisticamente corretto uso dei puntini,mi induce al sorriso:ci volete limitare anche quello ??? E non sia mai che mi si tacci di giornalismo,perché non porto ,né ho mai portato l'eskimo;indumento che nelle redazioni é più che mai in auge.

Non vi bastano le vessazioni quotidiane compiute dai "bravi ragazzi" istruiti da eloquenti "professorini" e "cattivi maestri" e che subiamo sempre più spesso ?
E non solo di quelle che godono di ampio risalto,come l' ATTACCO (perché di questo si tratta)portato al Parlamento da alcuni "bravi ragazzi";parlo di quelle più abbiette e meno risapute,come l'IGNOBILE violenza portata contro la Chiesa di S.Maria del Carmine a Torino,dove alcuni no-global hanno buttato petardi,orinato sul portone e ricoperta di scritte come :"Con le budella dei preti impiccheremo Pisanu".

Lei,gentile Sig.ra ,scrive: "io sono stata ADDESTRATA a difendere con i denti idee opposte";
ebbene,é forse lo stesso tipo di addestramento ??????
Cordialità.


LA SINISTRA AMA TALMENTE LA LIBERTA' CHE LA VORREBBE TUTTA PER SE' STESSA.
:: posted by Starsandbars/Vandeaitaliana @ 16:32 | go to "TISBE L' ADDESTRATA." | Help |

Chi di piazza ferisce...Matrix insegna !

Sembra la trama di un film di fantascienza che tutti noi abbiamo visto ed apprezzato: Matrix.

Matrix narra della storia di uomini che, per creare un sistema d'arma efficientissimo ed in grado di sconfiggere qualunque nemico, affidarono il loro arsenale nucleare ad un computer il quale, presa coscienza di sé, uscì dal controllo umano ed innescò una guerra contro la stessa umanità che l'aveva costruito. Gli esseri umani, sempre stando alla trama del film, avrebbero cercato in tutti i modi di fermare le macchine e dal momento che il funzionamento dei robot era garantito dall'energia solare, avrebbero tentato di "oscurare il cielo" (parole di Morpheus) in modo da eliminare la fonte di energia a cui esse attingevano. Gli esseri umani, però, non avrebbero potuto mai immaginare che le macchine, diventate incontrollabili, sarebbero riuscite a trovare una sorgente di energia alternativa. Infatti esse, non potendo più disporre dell'energìa termica della nostra stella, avrebbero drasticamente parato il colpo condannando l'umanità a vivere allo stato larvale in sterminati campi di riproduzione e consentendo agli uomini procreare all'interno di bacelli per l'unico scopo di rifornire di energìa gli accumulatori che, a fronte di un processo termodinamico, sarebbero stati usati come fonte di energia per l'alimentazione elettrica. In questo drammatico scenario gli unici uomini che fossero riusciti a fuggire si sarebbero rinatanati sottoterra per vivere come topi.

Ora, sostituite l'umanità con la sinistra, le macchine con i noglobal e Cofferati con i fuggiaschi. La trama del film diventerà la realtà a cui assistiamo in questi giorni.

La sinistra, pur di colpire il "nemico" Berlusconi, puntando sull'appoggio degli squadristi noglobal e facendo leva su quella sua consistente parte di elettorato aggressiva e nullafacente, ha commesso il più grave degli errori: ha legittimato i violenti, convinta, come nei paesi dittatoriali, di poter disporre dell'intimidazione quale mezzo per soffocare gli oppositori.

Evidentemente, però, le cadute dei regimi dittatoriali nulla hanno insegnato alle sinistre, forse perché esse guardano a tali regimi con transigenza, per non dire con sottile compiacimento.

E così i girotondi si sono trasformati progressivamente in lanci di estintori, gli scalmanati si sono trasformati in bombaroli anarchici che attentano contro le incolpevoli forze dell'ordine ed ora siamo giunti agli assalti contro i luoghi in cui risiedono le istituzioni.
Il tutto a causa della solita stoltezza che da anni regna incontrastata tra le file dei cattocomunisti i quali come al solito non si sono ancora accorti del pericolo montante tra le loro stesse file.

Questa "filosofia del collasso" potrebbe far pensare ad una perversa ma calcolata strategìa politica dell'opposizione: in fondo gettare fango sugli avversari anziché migliorare le proprie capacità è una vittoria di Pirro a cui molti aspirano per il motivo che migliorarsi costa fatica, autocritica e capacità, mentre per insozzare la credibilità degli altri basta un'illazione profferita al momento giusto e magari su una testata giornalistica di larga diffusione. Nella storia, d'altronde abbiamo spesso imparato che un clima di guerra civile rende instabile il paese ed ostacola l'attività legislativa di un qualsiasi governo.

Ma ora c'é una novità: gli attacchi iniziano ad essere diretti non solo contro il centro-destra bensì anche verso la sinistra moderata (se di moderazione possiamo parlare) che non riesce più a controllare i suoi scagnozzi.

L'episodio di Bologna ne è un esempio: l'esacerbazione degli animi ha dato origine alle rivolte, le quali sono divenute per la sinistra un pericoloso boomerang, specialmente in ottica elettorale. Strano a dirsi, ma dover difendere Cofferati è proprio ironico e per giunta su un tema che a noi del centro-destra sta molto a cuore: la legalità.

Provate ora a pensare quali sarebbero le conseguenze di una riforma economica che chiedesse sacrifici agli italiani una volta che la sinistra fosse al governo. Pensate la reazione dei "pacifisti" se in ambito ONU si chiedesse all'Italia di fare la propria parte per intervenire in un qualunque scenario internazionale. Pensate a come reagirebbe Rifondazione Comunista se un governo di sinistra fosse costretto dall'Europa a promulgare leggi sulla casa, a tagliare gli sprechi, a riformare il settore delle retribuzioni, il sistema pensionistico, la fiscalità, l'industria e gli ammortizzatori sociali. Prepariamoci a vedere le barricate nelle strade !

In sintesi, la "meravigliosa performace di civiltà" espressa dai noglobal a Bologna ci porta dritti dritti alla regìa di un film neorealista:
Cofferati - Nio, che rintanato in una stanza del comune non sa più che pesci pigliare, difeso strenuamente dagli umani - polizia mentre le seppie - noglobal avanzano inesorabili. Per usare ancora parole di Morpheus, "certo al destino non manca il senso dell'ironia".
:: posted by Jetset - Libere Risonanze @ 16:30 | go to "Chi di piazza ferisce...Matrix insegna !" | Help |

Immaginate che...


...Rutelli nel 2001 avesse vinto le elezioni, dopo un accordo con Rifondazione Comunista e Italia dei Valori.

G8 di Genova: Rutelli e il ministro degli Esteri (Fassino? D'Alema?) all'interno della zona rossa a parlare con gli altri grandi.
Altri ministri del governo italiano (Diliberto? Pecorario Scanio?) e il principale artefice della vittoria alle elezioni (Bertinotti) fuori a manifestare con no-global, disobbedienti e compagnia spaccante vetrine.

Missione Enduring Freedom: Rutelli e il Ministro della Difesa(facciamo Minniti?) danno la loro disponibilità a partecipare alla formazione di una grande coalizione.
Metà della coalizione,se dice bene,vota "no" in parlamento. Se dice male va in piazza con chi brucia le bandiere americane.

Visita di George W Bush a Roma: Rutelli e il ministro degli Esteri incontrano la delegazione americana.
Verdi, Prc, Rc e i cosiddetti "movimenti" sfilano per la città, preparando l'accoglienza dovuta all'alleato d'oltreoceano. "Bush boia" e "10,100,1000 Nassiriya" gli slogan della manifestazione.

L'Europa chiede a più riprese un riforma del sistema previdenziale. Il ministro del Welfare (facciamo Tiziano Treu?) abbozza un tentativo di riforma in cui, ovviamente, deve spostare in avanti l'età in cui si può andare in pensione.
Sindacati e metà coalizione in piazza a protestare.

Un consulente del Ministero del Welfare (facciamo Marco Biagi?) informa il ministro che l'unica soluzione attuabile per sbloccare il mercato del lavoro e abbassare il costo del lavoro è introdurre forme nuove di flessibilità.
La sinistra radicale, assieme a centri sociali e sindacati protesta in piazza contro il governo "macellaio degli operai" e contro la precarizzazione.

Avete fatto questo bel giochino di fantasia?
Ora tornate alla realtà. Questa:

Bologna, manifestazioni contro il sindaco Cofferati, colpevole di voler ripristinare la legalità

:: posted by Simone Bressan @ 11:43 | go to "Immaginate che..." | Help |

AFORISMI.

Dopo il successo di "I comunisti amano talmente i poveri che quando vanno al potere vorrebbero far diventare tutti poveri",ne propongo uno nuovo:

"LA SINISTRA AMA TALMENTE LA LIBERTA' CHE LA VORREBBE SOLO PER SE' STESSA....... "

Consiglio a molti Blogger di metterselo nel proprio blog .
Nella speranza che non vincano le elezioni:perchè poi,state certi,ce la darebbero loro,la libertà.......
:: posted by Starsandbars/Vandeaitaliana @ 19:18 | go to "AFORISMI." | Help |

Per fortuna che c'è Confalonieri

Gli elettori di destra, i berlusconiani in primis, hanno una particolare forma di allergia al politichese.
Quel linguaggio formato da lunghissime frasi senza senso, pieno di parole altisonanti e senza riscontri pratici.
Ieri sera a Matrix si parlava di libertà di stampa. In studio c'erano Bertolino, Vergassola, Petruccioli e Confalonieri.
Più Buttafuoco (autore di destra,critico con la destra) e Scurati (vincitore del premio Campiello e nemico giurato di Bruno Vespa).
Ecco, diciamolo subito, la puntata si è giocata tutta sul dualismo Petruccioli-Confalonieri.
Dualismo non da poco, a mio modesto avviso, che avrebbe meritato l'esclusiva della scena, senza altri contendenti.
Petruccioli attacca subito parlato dell'editto di Sofia, come di una "ferita aperta che va rimarginata" e aggiunge che le parole di Berlusconi sono gravissime. Ma non tutte, solo nella locuzione "spero che i nuovi dirigenti non lo permettano più". E poi via veloci con Bertolino e Vergassola, due dei presunti proscritti.
La prima reazione di chi scrive è stata quella di notare come non ci fosse un esponente politico di centro-destra in grado di difendere il Presidente del Consiglio adeguatamente.
Tempo cinque minuti e Fedele Confalonieri mi ha ricacciato in gola ogni preoccupazione espressa ad alta voce.
Ha parlato semplice il Presidente Mediaset, citando fatti e numeri, dati ed episodi.
Ha difeso Berlusconi come meglio non si poteva, ha smontato i teoremi di Freedom House e le farneticanti accuse di Celentano.
Tutto questo senza peripezie lessicali, senza giravolte linguistiche o vivisezioni del pensiero altrui. Semplicemente dicendo con chiarezza come stavano le cose, senza paura.
Perchè se Santoro ha fatto un uso scorretto della Tv pubblica in piena par condicio, va detto.
Se la libertà di stampa in Italia c'è ed è palpabile, va detto.
Se Mediaset è un colosso editoriale liberalissimo, lo è per merito di Berlusconi, e va detto.
Se Berlusconi va sei nomi e qualcuno ne ricava una lista di proscrizione,siamo di fronte ad una sonora panzana e va detto.
Fedele Confalonieri, meglio di qualsiasi altro politico di centro-destra, ieri ha spiegato perchè il terorema "Berlusconi-censore" non regge nemmeno un minuto.
Non c'erano riusciti i Bondi, gli Schifani, i Cicchitto e compagnia politicante.
C'è riuscito lui che politico non è.
E' ora di dire con forza il centrodestra deve affidarsi a gente come lui.
:: posted by Simone Bressan @ 09:40 | go to "Per fortuna che c'è Confalonieri" | Help |

Susanna (Remixed)

Da otto anni sto al confino
per un guaio elettoral
e col figlio della foca
son passato al predicar,
ma poi vado a Timbuctù
tanto poi mi paghi tu !
Santoro, Santoro, Santoro, Santoro
mon amour.

Io, microfono alla mano
mentre tu dormivi già
col "regime" mi accaldavo
ma nessun mi schioda qua

e poi sei tornato tu,
tu mi hai detto "son qui !"
io ti ho detto "lecco un pò"
"ma noo?!!! monsieur, tu ne preoccupe pas,...ma sta !!!"
Santoro, Santoro, Santoro, Santoro
mon amour
Santoro, Santoro, Santoro, Santoro
mon amour

E ora son nel mio paese
bene in vista nella Rai
sovvenziona quattro seghe
di sinistra che votai,
per il pover non ce n'é
ma mangio e dormo come un re
Santoro, Santoro, Santoro, Santoro
è qui da me
oh... oh... oh... oh...!

Sono mesi che io aspetto
di sputar nel piatto sai,
ho firmato poi il contratto
per cazziare tutti in Rai,
ma Del Noce se ne andrà ?
tirannìa, ritornerà...!

Santoro, Santoro, Santoro, Santoro
mon amour
Santoro, Santoro, Santoro, Santoro
mon amour
Santoro, Santoro, Santoro, Santoro
mon amour
io ti lecco...
mon amour...!


Per protestare contro la faziosità del programma Rockpolitik, andate nel sito www.rai.it e guardate in alto a destra: c'é una voce che recita "scriver@i".

Cliccateci sopra e vi si aprirà una scheda.

Scegliete la voce "Programma televisivo", vi si aprirà un altro menu:

Alla voce "Programma televisivo" scrivete ROCKPOLITIK.
Alla voce "Opinione" scegliete "è fazioso/di parte".
Alla voce "Proposta" scegliete "sospendere il programma".

Poi aggiungete il vostro commento.
:: posted by Jetset - Libere Risonanze @ 05:36 | go to "Susanna (Remixed)" | Help |

La Compagnia del Castello 17-23 ottobre

SETTIMANA DAL 17 OTTOBRE AL 23 OTTOBRE

17 ottobre

Il Castello
Legittimazione coatta
Ieri, mentre passeggiavo con ma moglie, ho visto una coda di gente, erano quelli dell’unione che andavano a votare per Prodi.Non sto a presumere quello che passava loro per la testa e, in particolare, quali che fossero i loro desideri. Al posto loro sarei stato in fila anche e sopratutto per provare ad andar contro l’ennesima probabile e probabilmente imminente divisione interna al centrosinistra.


Il Castello
Un brodino per Prodi
Al termine di una settimana nella quale il leader della sinistra ha ripetutamente mostrato segni di cedimento nervoso, il PCI/PDS/DS riesce a somministragli un brodino con l'elezione "ufficiale" a candidato premier.
Ammesso e non concesso che i dati, di fonte interessata, siano reali


Freedomland
Analisi primarie
Serviva la prova provata che la sinistra c'è, è in salute e non ha perso la capacità di mobilitare grandi masse di elettori.C'è stata.Serviva una legittimazione popolare per Prodi.C'è stata.Serviva un ridimensionamento delle mire Bertinottiane.C'è stato.


Mariniello.org
Primarie inutili
Parto dall’aspetto positivo: le primarie di ieri sono state un grande strumento di partecipazione. Detto questo, gli aspetti negativi prendono il sopravvento. Negli Stati Uniti le primarie si svolgono all’interno del partito che deve sfidare in Presidente in carica. Nelle coalizioni, le primarie non hanno ragion d’essere: il partito più grande esprime la leadership.

18 ottobre
Il Castello @ Blacknights
Trasmissioni fuorvianti
Chi si sveglia presto al mattino può ascoltare su radio uno, prima del gr delle 6, una trasmissione di servizio dedicata agli immigrati.Di servizio ?Dedicata agli immigrati ?

Trasmissioni fuorvianti
Chi si sveglia presto al mattino può ascoltare su radio uno, prima del gr delle 6, una trasmissione di servizio dedicata agli immigrati.Di servizio ?Dedicata agli immigrati ?


Il Castello
Primarie? Ricchi premi e cotillons
Oltre a quello scritto da Mons,aggiungiamo che molti seggi allettavano.Alcuni proponevano caffè a 50 centesimi e bibita ad un euro:


Mariniello.org
Nuova università vecchie polemiche
Domani si vota Bartolo Luongo, Presidente della Federazione Proviciale di Caserta di Azione Universitaria e candidato numero 1 della lista numero 1 (Sun Student) al Consiglio di Facoltà di Giurisprudenza della Seconda Università degli studi di Napoli


Non porgiamo l’altra guancia
L’affluenza delle primarie …
Come "resistere" davanti ad un seggio del genere ?
Questo mentre nel nostro paese il problema delle droghe è sempre più pesante e colpisce tutti.


Svulazen
Il sindacalista e i lavavetri
Il 18 ottobre Il Giornale pubblica l'articolo che abbiamo linkato nel titolo e che, per documentazione, riportiamo integralmente in calce.
Ad una interrogazione del parlamentare e consigliere comunale di A.N., Enzo Raisi,. il sindaco sindacalista cremonese, risponde che, per sua decisione, l'argomento viene mantenuto riservato.


19 ottobre
Il Castello
Il Rutel prodigo
Rutelli una mattina si sveglia e dice: “vabbeh, ok, facciamo la lista unica”. Tutti gli altri a sbracciarsi ed a salutare il figliol prodigo.Solo che Rutelli sarà pur prodigo, ma non è fesso


Mariniello.org
Legge marziale contro i clan
Il Direttore del Foglio, Giuliano Ferrara, ha detto oggi sul Corriere del Mezzogiorno ciò che molti pensano: "contro i clan serve una via legale di tipo marziale".
"Nel Mezzogiorno c'è una situazione simile all'Iraq



20 ottobre
Il Castello
Sette chili in sette giorni
Abbiamo già affrontato il tema della previdenza integrativa e abbiamo già visto gli interessi in gioco soprattutto da parte sindacale.Non può quindi stupire che Silvio Berlusconi ponga l’accento sui denari pubblici che, in base a normative di comodo fissate in epoche consociative, prendono la strada della triplice confederale, con qualche briciola per gli altri.


Il Castello
Ridurre gli sprechi
Tra breve in Australia scioperare potrà essere considerato illegale, i piccoli imprenditori potranno licenziare senza incorrere in penalità, e le grandi imprese potranno citare i sindacati per danni, portandoli in tribunale con relativa facilità


Blacknights
Pinochet, Generale e Presidente: il mondo nel 1973
L’avvenimento dell’11 settembre 1973 fu, da subito, sfruttato dai comunisti e dalla sinistra e manipolato ai loro fini propagandistici, censurando ed ignorando ogni voce difforme (come quella del già citato Zanfrognini) e ogni versione che non corrispondesse a quella “epica” dell’Allende morto suicida (e non assassinato dal suo “consigliere” cubano perchè non parlasse dei rapporti con Castro) per non cadere nelle mani dei militari ... (2-continua)


Mariniello.org
Santoro torna in tv
Santoro lascia la poltrona da europarlamentare per andare in tv da Cementano.E le promesse elettorali di un anno fa?
È di poche ore fa la notizia che Santoro si dimette dall'Europarlamento per partecipare stasera a Rockpolitik, la nuova tramissione di Adriano Cementano


Svulazen
Vu sgumbrà ?
Il sindaco sindacalista cremonese di Bologna ha disposto lo sgombero delle baracche lungo il Reno nella periferia ovest di Bologna.Zona altamente degradata.Lo ha deciso contro il parere di praticamente tutti i suoi alleati, Margherita inclusa.Ancora una volta



21 ottobre
Il Castello
Rockpolitik, una vergogna !
Ieri sera ho avuto la sfortuna di imbattermi nella trasmissione di Celentano, Rockpolitik. Non credo di aver mai sentito una sequela di pagliacciate così grandi come quelle ascoltate, tanto che ad un certo punto non ce l'ho più fatta e sono passato speditissimo su Lara Croft.


Il RE della monnezza/Antibassolino
Megaspot elettorale
è un ufo? No! é una nuova "opera artistica", di dubbio gusto, finanziata a suon di miliardi da Bassolino? No! Allora cos'è quell'immenso cupolone che da settimane occupa il centro della Galleria UmbertoI di Napoli? è una domanda, questa, che si sono posti un po' tutti, Napoletani e turisti,osservandouna imponente struttura in plexiglass posta in un luogo certamente centrale per la nostra città. Tuttavia nessuno ha potuto trovare risposta

Mariniello.org
La mafia è contro il libero mercato
"Cosa Nostra va a infiltrarsi nel potere, nell'economia e distrugge quella libertà d'impresa, libertà di mercato che è il fondamento per lo sviluppo di una regione, di una nazione".


22 ottobre
Blacknights
Viva Celentano:ma quello vero !
La trasmissione che Adriano Celentano ha inaugurato giovedì scorso è l’ultimo atto della parabola discendente di un cantante le cui canzoni hanno accompagnato larga parte della mia vita.


Mariniello.org
Camorra bipartisan
Il Governo ha sciolto per «accertate forme di condizionamento da parte della criminalità organizzata», cinque Consigli comunali in provincia di Napoli, la Asl NA-4 di Pomigliano d'Arco, nonché il Comune di Vicari in provincia di Palermo. I cinque Comuni della Provincia di Napoli sono Afragola (a guida Ds), Casoria (Margherita), Crispano (Ds), Torre del Greco (Fi) e Tufino (An). Per quanto rigurda l'ASL NA 4 (un bacino di 500-600mila abitanti, al centro del triangolo Pomigliano-Nola-Acerra, con 500 milioni di euro di fatturato annuo), secondo la Commissione d'indagine, vi sarebbero «la presenza di concordanti elementi di condizionamento camorristico».

Non porgiamo l’altra guancia
L’Italia che fa paura
Lunedì 24 Ottobre era in programma la presentazione del libro del Santo Padre Ratzinger, "L'Europa di Benedetto" presso l'Aula Magna dell'Università di Siena,con la presenza del Cardinale Renato Raffaele Martino e di Marcello Pera

23 ottobre
Il Castello
L’Unione per (tar)tassare
Contro la finanziaria di Tremonti la sinistra ha proposto quasi duemila emendamenti.A parte il solito discorso sulla finanziaria e la proposta, purtroppo mai concretizzata in norma di legge, su un semplice voto pro o contro, per sottrarla all’assalto alla diligenza, dobbiamo rimarcare come il cuore degli emendamenti sinistri è dato dall’abolizione delle riduzioni fiscali realizzate dal Governo Berlusconi.Proprio così: la sinistra vuole appiopparci più tasse


Blacknights
La ricetta per prosperare in libertà
Giulio Tremonti, tornato Ministro dell’Economia, ha contemporaneamente dato alle stampe un libro che brilla per sintesi, chiarezza e concretezza propositiva.


Mariniello.org
Il degrado morale della politica
Dopo che in Campania il Governo ha sciolto per «accertate forme di condizionamento da parte della criminalità organizzata», 5 Comuni e la Asl Na 4, le reazioni dei politici (?) locali sono state emblematiche: ci fanno capire perchè la Campania è in questo degrado


Svulazen
Un vulnus per la cultura bolognese
Il Ginnasio Liceo Classico Luigi Galvani di Bologna è stato ieri occupato dagli studenti.
Il Galvani è il più importante istituto superiore di Bologna e tra i più celebri in Italia.
Vi hanno studiato e/o insegnato personaggi come Carducci, Padre Marella, Pasolini, il presidente della Camera Casini e ... il sottoscritto.
:: posted by il Castello @ 05:01 | go to "La Compagnia del Castello 17-23 ottobre" | Help |

L'Unione per (tar)tassare

Contro la finanziaria di Tremonti la sinistra ha proposto quasi duemila emendamenti.

A parte il solito discorso sulla finanziaria e la proposta, purtroppo mai concretizzata in norma di legge, su un semplice voto pro o contro, per sottrarla all’assalto alla diligenza, dobbiamo rimarcare come il cuore degli emendamenti sinistri è dato dall’abolizione delle riduzioni fiscali realizzate dal Governo Berlusconi.

Proprio così: la sinistra vuole appiopparci più tasse.

Più tasse sui redditi personali, più tasse sui risparmi (che sono la risultante di guadagni già abbondantemente tassati).

Sì, perché oltre ad abolire i risparmi fiscali di Berlusconi, la sinistra si propone di mettere le sue adunche mani sui nostri risparmi (Bot, fondi, gestioni, obbligazioni) con la tassa sulle rendite finanziarie, cioè aumentando il prelievo fiscale sui risparmi che siamo riusciti a realizzare su redditi già tassati a loro volta.

Dopo 4 anni in cui, faticosamente, nonostante una situazione internazionale critica, il Governo Berlusconi ha allentato la rapace morsa fiscale, sappiamo quel che noi abbiamo sempre sostenuto: la sinistra alla crisi internazionale avrebbe risposto sottraendo ancora più soldi dalle nostre tasche.

Nonostante le riduzioni di Berlusconi, che la sinistra vorrebbe togliere, la nostra tassazione rimane altissima: oltre il 40%.

Cosa accadrebbe se le banche facessero pagare il denaro che prestano ad un tasso superiore al 40% ?

Immagino le filippiche delle variegate associazioni dei consumatori, guidate dai novelli Masaniello della spesa.

Beh, è quel che accade con lo stato.

Oltre il 40% è il “pizzo” che lo stato pretende dai nostri guadagni.

E la sinistra vorrebbe aumentare quel 40% e magari poi si lancerebbe in una campagna moralizzatrice (in cui è bravissima: vede sempre il granello di polvere nell’occhio altrui e non si accorge mai della trave nel suo) contro elusori ed evasori ….

Ma perché la sinistra sente il bisogno di mettere sempre più le sue mani dentro le nostre tasche ?

Prima di tutto perché a sinistra la nomenklatura è composta da funzionarietti di partito,burocrati e boiardi di stato, il cui sostentamento è garantito non dalla loro professionalità, non dal loro lavoro, ma dagli stipendi pubblici e dai finanziamenti statali.

Poi perché deve accontentare le varie clientele che ha accarezzato in tutti questi anni.

Dagli sgravi fiscali per le Fondazioni bancarie e per le banche (e arriveremo anche a parlare dei manager bancari che si mettono disciplinatamente in fila per votare miss Ulivo rilasciando dichiarazioni “sociali” quando il loro comportamento nelle aziende amministrate è più simile a quello del “sciùr parùn da li beli braghi bianchi”) che si fondessero, alle nuove rottamazioni che richiedono i grandi industriali, grandi per le dimensioni delle loro aziende e dei loro debiti, non certo del loro spirito imprenditoriale.

Agevolazioni alla stampa che, nell’85% dei casi, è schierata, con i suoi padroni, dalla parte della sinistra.

Aumenti slegati dalla produttività ai dipendenti pubblici.

Agevolazioni ai sindacati, ai loro patronati, ai loro Caf (come se non ne avessero già abbastanza!), che riescono a mobilitare gli iscritti per manifestare contro il Governo Berlusconi (12 milioni di ore di scioperare, diecimila volte più dei 5 anni della sinistra di governo) e votare, allineati e coperti, per miss Ulivo.

E last but not least di questa lista esemplificativa e non esaustiva, adeguatamente compensare nani e ballerini che, usando un mezzo pubblico per fini privati, si uniscono al coro, come facevano i giullari di corte nell’era feudale, a sostegno della sinistra.

E’ proprio, di nome e di fatto, una Unione per le tasse, da applicare ai cittadini e non per spese produttive.


Ma vi pare che dobbiamo subire aumenti di tasse per pagare cachet ancora più milionari (in euro, miliardari in lire) ai Celentano e ai Santoro ? Per pagare remunerazioni ancora più milionarie (in euro miliardarie in lire) ai presidenti e amministratori delegati delle banche ?
:: posted by Massimo @ 13:11 | go to "L'Unione per (tar)tassare" | Help |

Rockpolitik, una vergogna !

ROCKPOLITIK, UNA VERGOGNA !


Ieri sera ho avuto la sfortuna di imbattermi nella trasmissione di Celentano, Rockpolitik. Non credo di aver mai sentito una sequela di pagliacciate così grandi come quelle ascoltate, tanto che ad un certo punto non ce l'ho più fatta e sono passato speditissimo su Lara Croft.

Io vorrei sapere perché la RAI permette a personaggi come Celentano di parlare. Costui ha sputato contro l'azienda, contro Del Noce, sputa spesso sul capitalismo (ma vorrei sapere quanto prende di cachet) e critica il governo. Celentano se l'é presa proprio con quell'azienda che gli dà da mangiare, in perfetto stile sinistro, che commisera i poveracci ma viaggia in pompa magna.

Bene ha fatto il governo a tagliare i sussidi che mantenevano i nostri attorucoli provinciali; che ci pensino loro a mandare in attivo i teatri, le case di produzione, i cinema e l'intrattenimento. Basta con cantanti e gli attori che pontificano sui poveracci ma che possiedono i panfili, si sposano con miliardari, girano in Mercedes 600 e vanno in vacanza in Sardegna pieni di soldi fino ai capelli !

La campagna elettorale è iniziata ed i sinistri sono passati all'attacco presidiando i mass-media, ma ciò è che più grave sta nel fatto che hanno utilizzato IL SERVIZIO PUBBLICO.

PROPONGO UNA SOLLEVAZIONE DI MASSA DI TUTTI I BLOGS AL FINE DI INONDARE LA RAI CON PROTESTE.

PASSATE PAROLA E SCRIVETE TUTTI ALLA RAI, almeno una volta alla settimana per chiedere la sospensione del programma.

INOLTRE, QUANDO POSTATE SU TOCQUE-VILLE DIFFONDETE QUESTA INIZIATIVA, mettendo alla fine di tutti i vostri post (non importa quali) le seguenti istruzioni (in blu), fino alla fine del ciclo di trasmissioni Rockpolitik !!!

Vi comunico che ho già segnalato a diverse testate giornalistiche di centro-destra quest'iniziativa.

Per protestare contro la faziosità del programma Rockpolitik, andate nel sito www.rai.it e guardate in alto a destra: c'é una voce che recita "scriver@i".

Cliccateci sopra e vi si aprirà una scheda.

Scegliete la voce "Programma televisivo", vi si aprirà un altro menu:

Alla voce "Programma televisivo" scrivete ROCKPOLITIK.
Alla voce "Opinione" scegliete "è fazioso/di parte".
Alla voce "Proposta" scegliete "sospendere il programma".

Poi aggiungete il vostro commento.


:: posted by Jetset - Libere Risonanze @ 02:28 | go to "Rockpolitik, una vergogna !" | Help |

RIDURRE GLI SPRECHI.


Tra breve in Australia scioperare potrà essere considerato illegale, i piccoli imprenditori potranno licenziare senza incorrere in penalità, e le grandi imprese potranno citare i sindacati per danni, portandoli in tribunale con relativa facilità.
Sono questi i punti principali delle nuove misure introdotte in Australia dal primo ministro conservatore John Howard, con l'intento di rendere il Paese più snello e competitivo sul mercato mondiale. Secondo il premier i cambiamenti sono «considerevoli ma giusti», e soprattutto eviteranno all'Australia di «finire con lo stesso tasso di disoccupazione della Germania».
La legge prevede che il governo possa dichiarare uno sciopero illegale se comporta un danno all'economia, e ammette contratti privati tra datore di lavoro e singoli impiegati. Secondo questi accordi, anche diritti finora regolati dalla legge e dai sindacati, come giorni feriali e orari di lavoro, potranno essere inclusi in contratti stipulati individualmente. Inoltre, aziende con non più di cento impiegati potranno licenziare in tronco senza motivi di «giusta causa» e senza incorrere in penalità. Ai sindacati sarà anche vietato l'ingresso nei posti di lavoro dove non vi sono contratti siglati attraverso un accordo sindacale. Secondo i nuovi poteri, il governo potrà di fatto interrompere ogni sciopero nel settore automobilistico, in quello minerario e in tutti i settori dei trasporti, da quello dei portuali a quello aereo e delle costruzioni.
Come non guardare con simpatia alle misure del Premier Australiano,pensando alle 12 milioni di ore di ore di sciopero l'anno nel periodo 2001-2004 in Italia ?
Ed ai 580 milioni di Euro dati dallo Stato Italiano ai sindacati ?




:: posted by Starsandbars/Vandeaitaliana @ 18:48 | go to "RIDURRE GLI SPRECHI." | Help |


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger