@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


Turna con gli omofobi

A proposito della stucchevole polemica sulla presunta intolleranza dei "fascisti" nei confronti dei gay, quasi si trattasse di movimenti politici (li sono?) a pari merito e non di categorie "sociali", quando non addirittura definizioni sprezzanti, mi e' stato chiesto di postare due righe che scrissi nella lista de Il Castello.

Secondo me si e' voluto spostare la polemica sul piano personale. In questo non siamo stati abbastanza chiari. Naturalmente e' l' "ideologia" gay che qui non possiamo soffrire; cio' che uno fa nel privato riguarda solo lui e non credo che qui qualcuno si ecciti a fronte di tali manifestazioni. E' che lo sbandieramento della gaytudine fa parte della psicologia stessa dell'omosessuale, poiche' incontra, o forse incontrava, maggiori difficolta' a trovare un affine. Resta il fatto che se io ho un amico gay, mica devo esserlo di tutti; soprattutto, mica devo esserlo della sua "cultura". Se questa mi fa ribrezzo lo posso ancora dire, spero... Il solito problema e' che si vuole far diventare il rapporto tra individui liberi uno scontro tra individuo e comunita' piu' o meno variopinte; quindi uno contro tutti. In una societa' individualistica ogni comunita', per quanto esigua, ha piu' probabilita' di giungere a comandare, semplicemente perche' la controparte e' divisa anche se piu' numerosa. Con questo credo di essermi spiegato. Il rapporto dev'essere tra Tizio e Caio; non tra Tizio e il Parlamento Gay. Ma tanto, faranno finta di non aver capito.
:: posted by Lo PseudoSauro @ 10:13


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger