@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


Post it

Leggo e riporto dal nostro Mariniello una sintesi di quelli che sono i punti del programma del Centro Destra che, secondo le indiscrezioni di stampa, il Premier Berlusconi vorrebbe presentare all’elettorato:
1. Riduzione della pressione fiscale complessiva al 38% (oggi è al 41,4%). Abolizione dell’Irap. Irpef con due sole aliquote: 23% fino a 100.000 euro e 33% dai 100.000 in su (l’obiettivo stabilito nel «contratto» 2001).
2. Creazione di un milione e mezzo di posti di lavoro. Ridurre il tasso di disoccupazione al 4,5%.
3. Aumento delle pensioni minime a 800 euro mensili.
4. Sanità, abolizione delle liste d’attesa attraverso il piano Storace.
5. Libri di testo gratis per tutti gli studenti che frequentano la scuola dell’obbligo.
6. Completamento dell’80% delle grandi opere infrastrutturali indicate nel Piano Lunardi.
7. Aumentare fino a 10.000 unità il numero dei “poliziotti di quartiere”.
8. Casa: piano di vendita agli inquilini di 900.000 immobili Iacp."


Leggo e riporto da Il Giornale una sintesi di Filippo Facci sulle posizioni divergenti della sinistra.
“Bignami per il candidato del centrodestra, aggiornamenti.
Pacs: Comunisti e Verdi li vogliono alla Zapatero, Prodi ha parlato di «modello Aznar», parte della Margherita e Mastella hanno detto che «non se ne parla nemmeno».
Chiesa: il quotidiano della Margherita ha definito Boselli «imbarazzante appendice dei radicali», Boselli ha definito Rutelli «braccio armato di Ruini».
Candidature: Rifondazione ha candidato Caruso, Margherita e Ds hanno rilevato l'inopportunità; i Ds hanno candidato D'Ambrosio, Boselli e Rutelli hanno rilevato l'inopportunità.
Casa: Bertinotti propone di requisire le terze case, Rutelli ha risposto che trattasi di «scempiaggini».
Tav: Rifondazione ha candidato l'anti-Tav Caruso, Fassino e Prodi hanno detto che «la Tav si farà», Chiamparino e la Bresso hanno detto che «devono scriverlo nel programma», Pecoraro Scanio ha detto che «se lo scrivono, salta la coalizione», Bertinotti che «non è nel programma».
Nucleare: Verdi e comunisti contrari, Prodi ha detto «in futuro forse sì».
Giustizia: il rifondatore Giuliano Pisapia è favorevole al divieto d'Appello in caso di assoluzione, il neo diessino Gerardo D'Ambrosio è per abolizione totale dell'Appello anche per i condannati.
Unipol: D'Alema e Fassino hanno difeso il sistema cooperativo, Rutelli ha parlato di «scampato pericolo di una finanza rossa».
Altri aggiornamenti in serata.”
:: posted by Massimo @ 19:52


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger