@
il Castello WeBlog

 

 

"http://ilcastello1.net A quasi tre anni di distanza dall'ultimo cambiamento, chiarita urbi et orbi l'inaffidabilità di Fini, ci riproviamo a dare una casa comune ai blogger di Centro Destra.
I Principi ispiratori sono sempre gli stessi e si basano sulla Libertà Individuale, la Proprietà Privata, la ricerca del Benessere e della Sicurezza, nell'ambito di una società le cui radici affondano nella Romanità e nella Cristianità e, quindi, su valori etici e morali solidi e non ambigui e in cui la Famiglia, come nucleo di base della società degna di tutela, è solo quella formata da un Uomo e una Donna.
Noi non abbiamo cambiato bandiera, nè Valori, per questo possiamo a viso aperto reclamare la coerenza di questo aggregatore, rigorosamente di Centro Destra.
Il Castello si "sposta" quindi a questo link "http://ilcastello1.net aprendo a tutti coloro che condividendone principi, idee e collocazione politica, vorranno contribuire al suo successo.
Il "vecchio" Castello resterà comunque in linea e, per qualche tempo ancora, anche in funzione, ma sin d'ora invitiamo tutti a collegarsi al "nuovo" Castello "http://ilcastello1.net, che già vede aggregarsi blogger in attività di Centro Destra.

"http://ilcastello1.net


La Mussolini e la signora Luxuria

Se in un discorso un po' accalorato scappa una parola offensiva, meglio offendersi o meglio reagire a tono?
Brevemente:
A Porta a Porta c'erano Di Pietro e Luxuria per l'Unione e Castelli e la Mussolini per il Polo.Di Pietro sosteneva le argomentazioni della signora Luxuria, questo è bene evidenziarlo per chi avesse in mente di votare l'Italia dei valori o la Margherita o qualcosa del genere.
Di Pietro a un certo punto dà della fascista alla Mussolini.
La Mussolini per reazione risponde "... E me ne vanto!"
Per inciso anche quando a me dicono che sono un bastardo, per riflesso rispondo come ha risposto la Mussolini.
Interviene la signora Luxuria che per i suoi evidenti meriti è assurta al rango di aspirante parlamentare italiana, che inveisce contro la Mussolini dicendo insistentemente: "Prendo atto che lei si è appena vantata di essere fascista!".
La Mussolini, visto che la signora Luxuria, candidata dell'Unione, insisteva con questa accusa - ricordo, prendendo spunto dalla risposta di riflesso data a Di Pietro che le aveva dato della fascista - ha continuato dicendo: "Meglio fascista che frocio".
La signora Luxuria s'è offesa.
Ora, a prescindere dal fatto che una che si chiami Mussolini difficilmente voterebbe per Cossutta o per Caruso o per la signora Luxuria...
Che poi sia davvero fascista, questo è tutto da dimostrare, dovrebbe almeno ripercorrere lo stesso periodo storico che ha percorso il nonno, comportandosi allo stesso modo e forse allora e solo allora si potrebbe considerare davvero una fascista.
Mi domando, come mai se a me danno del bastardo, per reazione rispondo: "Lo so e me ne vanto!" - Se alla Mussolini danno della fascista, per reazione risponde: "Me ne vanto!", e se alla signora Luxuria candidata alle elezioni politiche italiane, mica micio micio bau bau, danno del frocio si offende?I conti non mi tornano...

L'Ineffabile WeBlog

Per chiarezza, il tema del post è: se in un discorso un po' accalorato scappa una parola offensiva, meglio offendersi o meglio reagire a tono?
:: posted by Le Barricate @ 02:18


Links

Italy
TocqueVille


Security Tools

MS Safety Live
Antidialer
Antivirus
Antispyware

Feed

Atom 1.5
RSS 2.0

Il Castello si rinnova

Blogger